Usa, la South Carolina approva la pena di morte per fucilazione: «Più umana della sedia elettrica»

lunedì 17 Maggio 16:22 - di Viola Longo
pena di morte fucilazione

La South Carolina ha reintrodotto la fucilazione come metodo per applicare la pena di morte. Il governatore repubblicano Henry McMaster, infatti, ha controfirmato la legge, approvata dal senato dello Stato a marzo. La fucilazione si affianca così alla sedia elettrica fra i possibili metodi per dare corso all’esecuzione, nell’impossibilità di utilizzare l’iniezione letale. L’iniziativa è stata giustificata con la necessità di individuare un metodo più compassionevole per infliggere la morte: la fucilazione, infatti, garantirebbe una fine più immediata della sedia elettrica.

La carenza di farmaci per le iniezioni letali

In South Carolina sono quasi dieci anni che non si eseguono sentenze capitali. Ciononostante, lo Stato è fra quelli che le prevedono. E, come gli altri territori Usa che si muovono in questo solco, si è trovato a fronteggiare la scarsità di farmaci per le iniezioni letali, considerate comunque la via preferibile per le esecuzioni. Le case farmaceutiche, infatti, secondo quanto riferito dal direttore generale del Centro per le informazioni sulle pene capitali, Robert Dunham, citato cbsnews, rifiutano di vendere i farmaci che sanno saranno usati per le esecuzioni.

La fucilazione per «rendere efficiente» la pena di morte

«La legge – ha spiegato il senatore repubblicano Shane Martin – non è sul fatto che lo Stato abbia o meno la pena di morte, ma su come renderla efficiente. Non serve a niente avere una legge se non possiamo applicarla».

Democratici spaccati sulla norma

Alla redazione della norma che introduce la fucilazione e che ha animato un acceso dibattito, hanno partecipato anche i democratici. Proprio a un democratico, il senatore Dick Harpootlian si deve l’emendamento che ha previsto il plotone di esecuzione. Nella prima versione della legge l’unica opzione alternativa all’iniezione era la sedia elettrica. Un collega di partito di Harpootlian, il senatore Karl Allen, però, si è opposto sostenendo che la fucilazione è un metodo «inumano» e che non si addice alla società del 2021.

Joe Biden si era impegnato contro la pena di morte

A novembre la South Carolina aveva dovuto rimandare l’esecuzione di un condannato per la mancanza di farmaci per l’iniezione letale e per il fatto che il condannato aveva rifiutato la sedia elettrica. Joe Biden, durante la campagna elettorale per le presidenziali, si era impegnato per abolire le esecuzioni capitali federali. Il plotone di esecuzione per giustiziare i condannati a morte è stato usato raramente negli Stati Uniti. Secondo i dati, gli Usa hanno utilizzato questo tipo di esecuzione solamente 144 volte nella loro storia.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )