Terrorismo, Gasparri: basta misteri. Mattarella e Draghi conducano l’operazione verità sulle stragi

domenica 9 Maggio 13:57 - di Redazione
Gasparri su terrorismo

Terrorismo, Gasparri: basta misteri. Mattarella e Draghi conducano l’operazione verità su Ustica e Bologna. Nella giornata che ricorda il sacrificio delle vittime gli Anni di piombo e il dolore delle loro famiglie e di una comunità intera, il senatore azzurro, Maurizio Gasparri, lancia un appello che risuona come un monito. E rivolgendosi al presidente della Repubblica Sergio Mattarella e al premier Mario Draghi, dichiara: «La Giornata dedicata alle Vittime del terrorismo da un lato deve essere occasione di omaggio a quanti furono sterminati da una follia omicida che alcuni ancora oggi difendono con irresponsabilità. Dall’altro, deve essere un momento che ci impegni tutti a una ricerca delle verità più profonde e ancora negate».

Terrorismo, Gasparri: triste che ci siano ancora intellettuali che lo difendano

Non solo. Nel suo contributo al dibattito, rinvigorito dalla giornata commemorativa di oggi, Maurizio Gasparri, componente del Comitato di presidenza di Forza Italia, entra nel merito delle sue affermazioni. E tra argomentazioni politiche e suggerimenti pragmatici, rileva: «Per quanto riguarda il primo aspetto, è triste vedere presunti intellettuali e politici falliti difendere i terroristi comunisti recentemente arrestati in Francia, dopo decenni di impunità. Quella gente – prosegue il senatore di FI – che non mostra alcun pentimento, deve essere rapidamente estradata in Italia. Dove deve scontare in carcere le condanne a cui si è sottratta».

«Mattarella e Draghi conducano un’azione di verità sulle stragi di Ustica e Bologna»

E ancora. «Per quanto riguarda invece la ricerca della verità – aggiunge Gasparri – è tempo di desecretare quei documenti che abbiamo letto in occasione dell’ultima commissione Moro e che la stampa ha più volte pubblicato. In quelle carte, che sono negli archivi dei Servizi di sicurezza, si legge la verità sulla strage di Ustica e sulla strage di Bologna. La pista mediorientale è descritta con precisione. Con dettagli. Date e circostanze. Il segreto non è più tale, ma ancora viene ipocritamente mantenuto. Mattarella e Draghi conducano una vera azione di verità. Proprio con quelle carte rivelate e discusse in Parlamento, finalmente sapremo chi ha davvero fatto la strage di Ustica e la strage di Bologna. Eventi terroristici concepiti in Medio Oriente».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )