Roma blindata, battesimo di fuoco per il nuovo questore. Domani in Piazza CasaPound, Anpi e Pd

venerdì 28 Maggio 15:43 - di Redazione

Weekend bollente nella capitale. Che sabato ospiterà un vero e proprio assembramento di manifestazioni e cortei di sigle contrapposte. Con un elevato allarme per la sicurezza. Un sit in di CasaPound e la consueta contro-manifestazione dell’Anpi e della sinistra.

Roma ad alta tensione, battesimo di fuoco per il neo prefetto

Sarà un battesimo impegnativo per il nuovo Questore di Roma fresco di insediamento. Che dovrà gestire oltre alle manifestazioni politiche anche la ripresa della movida. Che ha già causato incidenti. E accoltellamenti tra le forze dell’ordine. Un dossier caldo sul tavolo del primo Comitato provinciale d’ordine e sicurezza presieduto dal neoquestore Mario Della Cioppa. Che oggi firmerà la sua prima ordinanza. Chiamata a disporre la rete dei servizi di controllo. Che vedrà certamente un maxi dispiegamento di agenti e militari nelle piazze romane. Si prevede l’utilizzo di circa 2000 poliziotti.

Manifestazione di CasaPound e dell’Anpi

Il programma è fitto. Domani a mezzogiorno partigiani, Pd e diverse associazioni  (si stimano 500 partecipanti)  si ritroveranno in piazza del Campidoglio. La risposta ‘democratica’, neanche a dirlo,  alla manifestazione di CasaPound, che alle 16 si radunerà in piazza dei Santi Apostoli, non distante dal Campidoglio. Entrambe le manifestazione sono state autorizzate dal Comitato per la sicurezza. Ma è certo che verranno blindate da centinaia di agenti per evitare provocazioni e possibili scontri. Viste anche le consuete polemiche che hanno preceduto la manifestazione di piazza delle Tartarughe dal titolo ‘L’Italia chiama”.

Partigiani e Pd: i fascisti non sfilano

Anpi, Cgil e altre associazioni antifascisti hanno scritto al prefetto, al questore e alla sindaca Virginia Raggi (che ha promesso “A Roma i fascisti non sfilano”) per chiedere di vietare il sit in. Annunciando la contro-manifestazione davanti al Campidoglio. Motivazione: l’utilizzo di slogan ‘spudoratamente nazisti” nella promozione della manifestazione. Una polemica strumentale e “ridicola”, rispondono da CasaPound. “La nostra manifestazione è autorizzata e assolutamente legittima. Pensino a crisi, morti sul lavoro e disoccupazione, piuttosto”. Così Luca Marsella, uno dei leader del movimento di estrema destra.

Allarme movida serale e criminalità

In serata, invece, le forze dell’ordine saranno impegnate con la movida  e gli assembramenti giovanili in molte zone della Capitale. Ben monitorate dalla Questura. Una ‘crociata’ che ha già visto all’opera il questore Della Cioppa. “Il modello Roma anti-Covid – scrive il Messaggero –  con una composizione interforze disseminata nei punti caldi e particolarmente vissuti dalle persone è un dispositivo che Della Cioppa non conosce da ieri”. Un modello già utilizzato dal neo-questore a Catania e su Roma.

Particolare attenzione sarà riservata alla cosiddetta mala movida. Come, dalle colonne del quotidiano romano, ha illustrato il prefetto  Matteo Piantedosi qualche giorno fa. Movida dai risvolti criminale che non risparmia quartiere meno centrali delle Capitale. Zone off limits come piazza dei Mirti a Centocelle o lo Scalo di San Lorenzo. In parte esentate nei mesi scorsi dal dispositivo di controllo e sicurezza. Tra i dossier più spinosi per San Vitale anche l’annoso capitolo degli sgomberi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *