Ora Pregliasco dà consigli pure sui flirt estivi: «Non baciatevi, tenetevi per mano»

venerdì 21 Maggio 16:30 - di Natalia Delfino
pregliasco flirt estivi

Niente baci sotto la luna per questa estate 2021. Benché i dati sull’andamento dell’epidemia siano incoraggianti, infatti, è sconsigliato nei mesi a venire abbandonarsi a troppe effusioni. Anche per i flirt estivi, è l’avvertimento dei virologi, serve «progressione». A dirlo è stato, in particolare, Fabrizio Pregliasco, secondo il quale la cautela nelle liaison «è meglio per tanti motivi».

Pregliasco: «Per i flirt estivi niente baci e abbracci»

Intervistato dall’Adnkronos, «tra il serio e l’ironico», il virologo dell’Università Statale di Milano, ha quindi dato il via libera «alla stretta di mano che ormai abbiamo imparato a igienizzarci, ma per baci e abbracci aspettiamo ancora un po’». Anche i vaccinati, ha sottolineato ancora Pregliasco, devono conservare la prudenza. «Io manterrei una certa attenzione a prescindere. E la mascherina va tenuta anche se si è tra vaccinati, almeno in questo periodo. Poi – ha aggiunto – nelle prossime settimane vedremo».

Le riaperture? «Sta andando bene, speriamo prosegua»

Il virologo comunque si è mostrato cautamente ottimista sull’andamento della pandemia. «Questa settimana abbiamo il primo dato effettivo dopo le riaperture e direi – ha commentato – che sta andando bene. Speriamo che rimanga così dal punto di vista della progressione e che il colpo di coda da parte del coronavirus davvero non ci sia in seguito, comunque, al maggior numero di contatti che le aperture stanno determinando».

«Qualche brivido di paura» pensando alla zona bianca

Epperò ugualmente Pregliasco ha spiegato di avere «qualche brivido di paura» pensando a un’Italia tutta gialla, con alcune Regioni che a breve potrebbero passare in zona bianca. «Il bianco dà proprio il senso del liberi tutti. Quindi – ha chiarito il virologo – se dipendesse da me, per il momento lo eliminerei proprio. Posso sembrare un po’ cattivo, lo so. Ma davvero la progressione è importante ed eviterei le zone bianche finché non si è raggiunto almeno il 50% di popolazione vaccinata». Per Pregliasco questa sarebbe una linea di demarcazione che serve per stare un po’ più tranquilli. «Per ora – ha spiegato – la massa critica di persone positive calcolate sono 400mila, il che significa che saranno più del doppio, almeno un milione di persone positive contagiose. Quindi, il rischio in questo momento è di inciampare in qualcuno che è positivo. Mentre con il 50% di copertura vaccinale e con ancora alcune restrizioni per non aumentare troppo la frequenza dei contatti, questo virus, questo iceberg di casi banali, ma contagiosi, va a scemare. E quindi – ha concluso Pregliasco – ci sarà sempre meno possibilità di infettarsi in giro».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *