Napoli, rivolta nel M5S: «Manfredi ve lo votate voi». Conte prende un altro schiaffo

venerdì 28 Maggio 16:51 - di Federica Parbuoni
manfredi m5s napoli

A nemmeno 24 ore dal post con cui ha annunciato trionfalmente l’accordo trovato tra M5S, Pd e Leu sulla candidatura dell’ex ministro Gaetano Manfredi a sindaco di Napoli, su Giuseppe Conte piove la doccia fredda dei mal di pancia dei grillini partenopei. In molti, infatti, all’indomani di quell’annuncio, rivendicano la linea del “no alleanze”, ponendo sulla strada dell’ancora aspirante capo del Movimento un ostacolo che va ben oltre la portata locale, che pure è di peso. Dopo il caos su Roma, infatti, Napoli sembrava potesse riscattare il progetto politico di Conte, che ha sempre rivendicato la volontà di creare un sodalizio stabile con i partiti della sinistra. Invece, il percorso si continua a presentare pieno di ostacoli.

Lo schiaffo a Conte: Napoli rilancia il «no alleanze»

Di fronte alle cose fatte da Conte e vertici nazionali, gli attivisti del meetup napoletano si sono dati appuntamento online per oggi pomeriggio. E i toni della convocazione non lasciano dubbi: l’incontro infatti, è «per continuare il nostro percorso No Alleanze». Del resto, il clima è stato chiaro da subito. Già ieri sera Matteo Brambilla, capogruppo del M5S in Consiglio comunale di Napoli e candidato a sindaco pentastellato nel 2016, si era scagliato contro l’endorsement del presidente della Camera Roberto Fico per Manfredi.

La «delusione» per l’endorsement di Fico

«Ho letto e riletto decine di volte queste frasi pensando a questi 15 anni nei quali ho conosciuto Roberto Fico, e mai e poi mai avrei immaginato di leggere certe frasi pronunciate da lui», ha scritto Brambilla su Facebook, commentando il post con cui Fico incensava Manfredi. «Leggo queste frasi e – ha proseguito il capogruppo pentastellato al Comune di Napoli – mi viene in mente uno delle centinaia di politici che sono passati sugli schermi delle televisioni, a ciclo continuo, in questi anni, in uno dei mille programmi di disinformazione politica, e non posso che esserne deluso».

Il M5S di Napoli a Conte&co: «Manfredi ve lo votate voi»

«Ma la delusione è durata un attimo, poi mi ha preso quel qualche cosa dentro che mi fa sempre ripartire, come ho fatto nella mia vita decine di volte, quando cado. Sono più determinato di prima, dopo aver letto queste parole. Ci volevate servi, ci avrete ribelli. Napoli non si tocca, Napoli è dei napoletani», ha quindi concluso Brambilla, che oggi ha condiviso l’appuntamento per il meetup nel quale, insieme al «no alle alleanze» con il Pd e con chiunque altro, si avverte che «per vincere il M5S deve correre da solo». Drastica anche Maria Muscarà, consigliere regionale campana che già più volte ha espresso posizioni fortemente critiche nei confronti delle alleanze di governo stipulate dal Movimento 5 Stelle. «Manfredi ve lo votate voi», ha scritto sulla sua pagina Facebook.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *