Il centrodestra riconferma la candidatura dei sindaci uscenti. Ancora stallo su Roma e Milano

mercoledì 19 Maggio 19:58 - di Redazione
centrodestra

Riunione del centrodestra oggi sulle amministrative. Si sono incontrati i responsabili degli enti locali dei partiti dell’alleanza. E dalla riunione è emersa la decisione di confermare le candidature di quasi tutti i sindaci uscenti nelle città che andranno al voto. Sospesa la questione delle candidature a Roma e Milano. L’accordo, a quanto risulta all’AdnKronos, sarebbe raggiunto, di fatto, per l’80% dei primi cittadini eletti da Lega, Fdi, Fi e alleati centristi nella scorsa tornata. A partire da città come Trieste, dove è tricolore il civico Roberto Dipiazza, Pordenone (Alessandro Ciriani, indipendente di destra) Novara (Alessandro Canelli, Lega) e Grosseto, dove nel 2016 è stato eletto il civico Antonfrancesco Vivarelli Colonna.

Riunione per le amministrative: il centrodestra corre unito

Al tavolo, convocato negli uffici della Lega alla Camera, presenti, per il partito di Matteo Salvini il responsabile enti locali Stefano Locatelli e il vicesegretario federale Andrea Crippa. Forza Italia era rappresentata dal senatore Maurizio Gasparri, responsabile enti locali e dalla senatrice Licia Ronzulli. Per Fdi Ignazio La Russa, vicepresidente del Senato con il capogruppo alla Camera Francesco Lollobrigida. Tra i centristi il senatore Antonio De Poli presidente dell’Udc e ancora Vittorio Sgarbi, leader di Rinascimento. Era presente anche Adriano Palozzi, responsabile organizzativo di Cambiamo, lo schieramento guidato da Giovanni Toti.

Candidato unico nei comuni sopra i 15mila abitanti

Nelle oltre due ore e mezza di confronto, intesa raggiunta anche sull’idea di correre uniti, appoggiando un unico candidato nei comuni maggiori al voto, quelli sopra i 15mila abitanti. Sul rebus Roma e Milano, dopo il no doppio di Guido Bertolaso e Gabriele Albertini, si punta a trovare l’intesa su altri nomi. Ma il tavolo dei leader, inizialmente previsto per domani, dovrebbe slittare ancora. Salvini, Meloni e Tajani si incontreranno infatti la prossima settimana.

La Russa: su Bertolaso e Albertini il centrodestra ha perso tempo

In apertura della riunione del centrodestra al tavolo enti locali in corso alla Camera, secondo quanto apprende l’Adnkronos, Ignazio La Russa avrebbe ricordato che grazie alla esplicita adesione di Fdi ai nomi proposti da Matteo Salvini per Roma (Bertolaso) e Milano (Albertini) è stato possibile accelerare la loro decisione. Bertolaso e Albertini hanno infatti detto un no definitivo e di questo Giorgia meloni li ha ringraziati.

Vertice per Roma e Milano la prossima settimana

La Russa avrebbe inoltre affermato che da parte di Fdi si riteneva che gli alleati avessero preventivamente raccolto la disponibilità dei candidati. Invece, alla luce delle affermazioni degli interessati, così non era e quindi per la soluzione del rebus candidature si è solo, di fatto, perso tempo. Ma la decisione per Fratelli d’Italia va presa quanto prima. E in un vertice con i leader attorno a un tavolo, evitando di dare risalto sui media a nomi che non sono stati decisi in modo collegiale.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )