Giorgia Meloni: «Gli anni non cancellano il ricordo di chi si schierò dalla parte della Giustizia»

domenica 23 Maggio 10:51 - di Giorgia Castelli
Meloni

«Una forte esplosione, poi il silenzio, subito dopo il dolore. Sono trascorsi 29 anni dalla strage di Capaci dove persero la vita il Giudice Giovanni Falcone, la moglie e 3 agenti della sua scorta». Giorgia Meloni con un post su Facebook ricorda la strage di Capaci.

Meloni: «L’Italia non dimentica»

«L’Italia non dimentica  – scrive ancora Giorgia Meloni – il giorno in cui l’asfalto giunse fino al cielo e una nube tossica avvolse la città: la criminalità organizzata aveva ucciso un uomo di Stato. Gli anni trascorsi non cancellano il ricordo di chi scelse di schierarsi dalla parte della Giustizia e della Legalità. Io ricordo i nostri eroi».

Valanga di commenti al post della Meloni

Valanga di commenti al post di Giorgia Meloni. Scrive un utente: «Il nostro tempo ha bisogno dell’esempio di uomini così grandi, uomini capaci di dare la vita stessa per l’ ideale, per il Bene comune. Onore al merito ai due giudici, eroi e martiri, alla moglie del giudice Falcone e agli uomini della scorta». C’è ci scrive: «Onore ha questi uomini e donne per il lo coraggio. Hanno lottato per la vera giustizia. Saranno presenti sempre nella storia del orgoglio italiano difensori della Patria». E chi aggiunge: «Eroi il cui coraggio è da esempio per tutti. Nonostante conoscessero a quale pericolo andavano incontro, non hanno mai mollato, non hanno mai ceduto. Hanno creduto nel loro lavoro fino all’ultimo».

«L’esempio di Falcone»

Poi c’è chi osserva: «I giudici di oggi dovrebbero prendere esempio da quelli del passato, hanno tanto da imparare e riflettere. Onore a tutti quelle persone che credevano nella giustizia….mi fermo qui…». E infine: « Giovanni Falcone rappresenta, come se fosse ancora qui tra noi, l’esempio più fulgido, più vivo e più nobile di un uomo che cerca il bene, lo trova e lo difende e protegge fino al sacrificio della propria vita (…). Da queste eccezionali figure la nostra addormentata Italia deve finalmente trovare spunti e svegliarsi per ricominciare a credere nei suoi antichi e preziosi valori umani che nessuno ci potrà mai togliere».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *