Sindaco marchigiano rinunciò al vaccino, è in ospedale per Covid. “Un politico deve fare così” (video)

sabato 3 Aprile 14:30 - di Guido Liberati
Alfredo Cesarini

«Sto migliorando notevolmente, sono stati fatti dei bei progressi, ma non si vede ancora la via d’uscita». Lo ha detto intervendo a Mattino Cinque Alfredo Cesarini, sindaco di Santa Maria Nuova (Ancona), ricoverato in ospedale per coronavirus, dopo aver ceduto la dose del vaccino a cui aveva diritto.

A scanso di equovici, il sindaco Cesarini non è un no vax. Anzi. Ma ha fatto una scelta da autentico “primo cittadino”. «La mia non sarebbe stata una furbata perché ne avevo pienamente diritto – spiega il sindaco marchigiano – però ho ritenuto giusto trasmettere il messaggio che dobbiamo tutti rispettare le leggi e le regole».

La diretta a Mattino Cinque del sindaco marchigiano

Il primo cittadino di Santa Maria Nuova ha raccontato di essere costantemente in contatto con l’operatore sanitario che ha potuto usufruire – non senza un certo imbarazzo – della sua dose, ritenendo che fosse giusto agire in questa maniera.

E durante il collegamento con il conduttore Francesco Vecchi ribadisce la bontà della sua scelta, da vero amministratore della cosa pubblica. «Se oggi mi trovassi nelle stesse condizioni non esiterei a rinunciare nuovamente».

Cesarini è sindaco dal 2016, guida una lista civica e a leggere i suoi post su Fb non ha grandi simpatie per la sinistra. Cinque anni fa ha ottenuto una vittoria clamorosa, dopo avere sconfitto il sindaco uscente e un candidato sostenuto direttamente dal Pd.

Su Facebook Alfredo Cesarini chiede rispetto per i sindaci

In un post su Facebook il sindaco ha spiegato le sue ragioni: «Beh io un mese fa – ha scritto sul social – ho avuto l’occasione di vaccinarmi con giustificabili ragioni sanitarie, ma ho scelto di fare un passo indietro per non essere additato come “privilegiato” o peggio “casta”… Ma io con quella scelta, che rifarei anche oggi, ho messo a rischio la mia salute e forse oggi non sarei qui da solo davanti a questa finestra di una stanza di ospedale, con la stessa immagine fissa da giorni…».

Nel suo post, Alfredo Cesarini, chiede «rispetto per chi fa vera Politica, per chi lavora seriamente. Per i tanti Sindaci seri e onesti, troppo spesso lasciati soli in questa terribile pandemia, alcuni di loro anche morti per Covid nello svolgimento del loro dovere. Chiedo rispetto! lo chiedo sopra tutto per le persone che si impegnano per gli altri facendo Politica in modo serio fuori da ogni retaggio ideologico. Raccomando il rispetto delle regole in attesa di poterci vaccinare per tornare liberi».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )