Sgarbi sfotte Travaglio: sul suo “Misfatto” non leggerete delle spese folli della presidente dell’Eni…

martedì 27 Aprile 19:40 - di Redazione
Sgarbi Travaglio

Vittorio Sgarbi sfotte Travaglio e rilancia una notizia: quelle delle spese folli della presidente Eni Lucia Calvosa. Nomina che il M5S ha fortemente caldeggiato e anche Travaglio, visto che la manager Calvosa stava nel Cda della “Società Editoriale Il Fatto”.

Sgarbi sfotte Travaglio: Calvosa ha speso in otto mesi 206mila euro ma Il Fatto non lo scriverà…

Ebbene in otto mesi la presidente ha speso 206 mila euro in 8 mesi per alberghi e alloggio. “Troppo facile evocare, ogni volta che si parla dei costi dello Stato, lo stipendio dei parlamentari – cpommenta Sgarbi –  Ovviamente il “Misfatto Quotidiano” non scrive nulla sulla vicenda. Forse perché la Calvosa stava nel Cda della “Società Editoriale Il Fatto”?”.

Il cda Eni ha chiesto alla presidente di limitare le spese

In particolare il Cda di Eni ha chiesto di limitare le spese per alloggio a 100mila euro l’anno. Il richiamo alla Calvosa – scrive Il Riformista – arriva in particolare per alcune spese extra al già lauto compenso che riceve da presidente, “ovvero 500 mila euro lordi annui, 90 mila previsti dall’assemblea e 410 mila aggiunti dal cda il 4 giugno scorso “per deleghe conferite”. Nella relazione citata da Repubblica si legge che “dal 14 maggio al 31 dicembre 2020“, ovvero in otto mesi, “ha sostenuto spese e oneri per servizi di alloggio e trasporto collegati all’esercizio del ruolo di Presidente per 206mila euro”.

Il confronto con le spese della ex presidente Marcegaglia

Per fare un confronto con l’ex presidente di Eni Emma Marcegaglia, quest’ultima nei primi quattro mesi e mezzo dell’anno aveva speso 21 mila euro per le stesse due voci.

Secondo quanto ricostruito da Repubblica, “Calvosa avrebbe alloggiato in albergo a Roma, a differenza dell’ex Marcegaglia che usava un alloggio personale, spostandosi poi da Pisa alla Capitale con un’auto a pagamento, mentre altri dirigenti Eni usano la flotta aziendale. Quest’ultime ovviamente non lasciano tracce nei documenti ricadendo tra i costi aziendali”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *