Segre eletta presidente della commissione contro l’odio. FdI: «La sua storia un monito e un punto di riferimento»

giovedì 15 Aprile 21:18 - di Redazione
Segre

La senatrice a vita Liliana Segre è stata eletta presidente della commissione straordinaria per il contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio. La commissione si è riunita oggi per la prima volta, dopo essere stata istituita nel nell’ottobre del 2019. Vicepresidenti della commissione sono stati nominati i senatori Francesco Verducci (Pd) e Daisy Pirovano (Lega).

Lega: «Profondo rispetto per la senatrice Segre»

«Profondo rispetto e stima per la senatrice Liliana Segre», ha detto afferma Daisy Pirovano. «È stata votata convintamente dalla Lega come presidente della Commissione. Comprendo la responsabilità di questa vicepresidenza e sono convinta di poter dare il mio contributo nella battaglia contro l’odio, c’è molto da fare e la Lega non farà certamente mancare il proprio impegno su temi così importanti».

FdI: «Nessuno meglio di lei per guidare la commissione»

«Fratelli d’Italia ha partecipato oggi alla prima riunione della commissione straordinaria per il contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio contribuendo con il suo voto ad eleggere a presidente la senatrice a vita Liliana Segre». Lo ha detto il capogruppo di Fratelli d’Italia al Senato, Luca Ciriani, componente della commissione stessa. «Riteniamo che non potesse essere individuata persona migliore per guidare questo organismo alla luce della sua storia personale, che deve essere per tutti monito e punto di riferimento. Fratelli d’Italia nel rinnovare la sua ferma condanna verso tutti quegli atti di intolleranza, razzismo, antisemitismo ed odio, assicura che darà il suo pieno contributo ai lavori della commissione».

Minuto (FI) nominata segretaria della commissione

La senatrice di FI Carmela Minuto è stata nominata segretaria della commissione contro l’odio. «Un importante passo avanti per contrastare fenomeni dell’intolleranza, del razzismo, dell’antisemitismo e dell’istigazione all’odio e alla violenza. E per me è un onore essere stata chiamata a ricoprire un incarico prestigioso. Siamo in un’epoca in cui i problemi legati alla recessione economica causata dal Covid stanno causando un inasprimento delle tensioni sociali».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica