Nessuna speranza di salvare l’equipaggio del sottomarino: è affondato. Finita la riserva d’aria

sabato 24 Aprile 17:52 - di Redazione
sottomarino affondato

Non c’è più nessuna speranza di portare in salvo i 53 membri dell’equipaggio del sottomarino della Marina militare indonesiana Kri Nanggala 402. Il messo con cui si erano persi i contatti mercoledì al largo delle coste di Bali. Le autorità hanno dichiarato il sommergibile ufficialmente affondato e senza alcuna speranza di salvare gli uomini rimasti a bordo. Gli ufficiali hanno aggiunto inoltre che il sottomarino aveva una riserva di ossigeno sufficiente per un massimo di 72 ore. «Con le prove che abbiamo raccolto – ha annunciato in conferenza stampa l’ammiraglio Yudo Margono, capo di stato maggiore della Marina – ora siamo passati dalla fase “sub miss” a quella “sub sunk”. Ovvero dalle ricerche di un sottomarino scomparso a quelle di un sottomarino affondato.

Indonesia: sottomarino affondato, perse le speranze per i 53 membri equipaggio

I soccorritori avevano ritrovato oggi diversi relitti appartenenti all’Rki 402, tra cui pezzi di un siluro e una bottiglia contenente un lubrificante usato per oliare il periscopio di un sottomarino. Componenti, ha spiegato Margono, «che non si sarebbero staccati in assenza di una pressione esterna o di una crepa nel lanciasiluri». Relitti che i gli uomini impegnati nelle ricerche hanno trovato in un raggio di 16 chilometri dal punto in cui il sottomarino è scomparso e in cui non ha transitato nessun’altra nave, se non quelle dei soccorritori. Rinvenuti anche dei tappetini per le preghiere. Inoltre, una scansione ha rilevato il sottomarino a una profondità di 850 metri, ben oltre il limite di 500 per il quale è stato progettato. Spingersi a qualunque profondità oltre questo limite, secondo il portavoce della marina Julius Wdjojono, non può che essere stato fatale.

Il sottomarino è a 850 metri di profondità, oltre il limite dei 500

Il Kri Nanggala 402 era scomparso dai radar dopo aver richiesto il permesso di immergersi durante un’esercitazione per il lancio di un siluro. Le autorità avevano immediatamente lanciato l’allarme per i 53 membri dell’equipaggio a bordo. Incluso il capo della flotta sottomarina indonesiana, avvertendo che la riserva di ossigeno del sottomarino sarebbe stata sufficiente per un massimo di tre giorni. Quindi fino alle prime ore di questa mattina. Le ricerche si sono intensificate con il contributo della comunità internazionale. Alle oltre 20 navi da guerra indonesiane, si sono aggiunti il velivolo da ricognizione statunitense P-8 Poseidon e la fregata australiana Hmas Ballarat, oltre alla nave da soccorso subacqueo Mv Swift Rescue inviata da Singapore, ed altre navi provenienti dalla Malesia e dall’India.

La preoccupazione destata da una fuoriuscita di petrolio indice di un danno ma…

Il ministero della Difesa afferma che il sottomarino, di fabbricazione tedesca e che è entrato a far parte della flotta indonesiana nel 1981, fosse in buone condizioni nonostante l’età. Indicando la manutenzione completata in Corea del Sud nel 2012. Tuttavia, una fuoriuscita di petrolio, individuata da una ricerca aerea vicino all’ultima posizione nota del sottomarino, ha sollevato la preoccupazione che potesse essere dovuta a un danno del serbatoio dell’Rki 402 preesistente alla data di mercoledì.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )