E’ morto il principe Filippo. Aveva 99 anni. Era lui la roccia di Elisabetta e della Royal Family

venerdì 9 Aprile 13:55 - di Francesco Severini

Il principe Filippo, duca di Edimburgo, il più longevo consorte di un monarca nella storia britannica, si è spento all’età di 99 anni. Lo ha annunciato Buckingham Palace. Elisabetta stessa nella nota esprime profonda tristezza per la perdita dell’amato marito, con il quale era legata da 73 anni. 

Filippo era nato a Corfù nel 1921

Filippo di Mountbatten, duca di Edimburgo, principe consorte della regina Elisabetta II del Regno Unito, nasce a Corfù (Grecia) il giorno 10 giugno 1921, presso Villa Mon Repos, quinto figlio e unico maschio del Principe Andrea di Grecia e della Principessa Alice di Battenberg.

Nel 1934 incontra per la prima volta Elisabetta

Nel 1939, il Principe Filippo entra nella Royal Navy, diplomandosi l’anno successivo come miglior cadetto del suo corso. La sua brillante carriera fa sì che venga assegnato alla scorta di Elisabetta, che è cugina di terzo grado di Filippo, se ne innamora ed iniziano un sempre più intenso scambio di lettere.

“Un ragazzo bello come un dio greco”

Secondo gli esperti reali il principe Filippo incontrò per la prima volta la futura regina Elisabetta nel 1934, al ricevimento nuziale della principessa Marina di Grecia. Elisabetta aveva solo 13 anni e lui ben 18. A quanto pare Elisabetta rimase così colpita da quel giovane bello e alto da confessare alla sorella Margaret di essersi trovata di fronte “un ragazzo bello come un dio greco”. Il loro matrimonio avrà luogo il 20 novembre 1947 presso l’Abbazia di Westminster. Risiedono inizialmente a Clarence House, i loro primi due figli sono Carlo ed Anna. Andrea nascerà nel 1960, Edoardo nel 1964.

La morte di Giorgio VI e l’ascesa al trono di Elisabetta II

Alla fine di gennaio del 1952 Filippo ed Elisabetta II iniziano un tour nel Commonwealth. Il 6 febbraio, mentre la coppia si trova in Kenya, il padre di Elisabetta, Giorgio VI, muore: viene subito chiamata a succedergli al trono. Come consorte della Regina, a Filippo viene richiesto di continuare a supportare la moglie nei suoi obblighi di Sovrano, accompagnandola alle cerimonie, alle cene di Stato e nei viaggi all’estero ed in patria; per dedicarsi interamente a tale ruolo, Filippo rinuncia alla propria carriera navale. Nel 1957 la Regina lo nomina Principe del Regno Unito.

Per la regina Filippo era la “sua roccia”

Elisabetta II lo ha definito “la mia roccia” e in effetti Filippo di Edimburgo è stato durante tutta la loro unione il suo fidato consigliere nonostante i presunti tradimenti, voci sulle quali la sovrana ha preferito sempre lasciar correre. Tra i nomi delle presunte amanti del principe figurano quello della ballerina sovietica Galina Sergeevna Ulanova, Katie Boyle, nome d’arte dell’aristocratica fiorentina Caterina Irene Elena Maria Boyle, e perfino la madre di Sarah Ferguson, Susan Barrantes e la celebre scrittrice Daphne du Maurier.

Il biografo ufficiale di corte, Gyles Brandreth ha affermato: “La regina indossa la corona, ma suo marito indossa i pantaloni. È lui la vera forza dietro il trono: fermo e sempre di supporto nelle scelte di Sua Maestà”. 

Filippo, la fama di incredibile gaffeur

Filippo aveva anche fama di incredibile gaffeur. Alcune memorabili come quando chiese al cantante Tom Jones dopo la sua esibizione al Royal Variety: “Con che cosa li fai i gargarismi, con i sassi?”  o come quando disse ad alcuni studenti inglesi in Cina: “Se state ancora un po’ qui vi verranno gli occhi a mandorla”. O ancora, rivolto a un istruttore di guida scozzese: “Come fate a tenere gli scozzesi lontani dalle sbronze quel tanto che basta per fargli passare il test?”. Infine, durante la visita in Italia, a cena con Giuliano Amato che gli porgeva una bottiglia di vino pregiato, supplicò: “Datemi una birra”.

A 96 anni il ritiro a vita privata

A 96 anni il Principe Filippo, ormai titolare del record di longevità per un consorte reale, si è ritirato a vita privata. Il suo ultimo impegno pubblico è stato passare in rivista una parata dei Royal Marines, unità d’élite della Royal Navy, la Marina militare britannica. Nei suoi 65 anni di carriera si era sobbarcato 22.219 impegni da solo, aveva partecipato a 637 visite ufficiali e pronunciato 5.500 discorsi, secondo le statistiche pubblicate da Buckingham Palace.

L’ultimo ricovero a dicembre

Ha osservato gli alti e bassi della monarchia sempre sostenendo la moglie Elisabetta: dal divorzio di Carlo e Diana alla morte della principessa, dalla Brexit alla Megxit, la “fuga” negli Stati Uniti del nipote prediletto e della moglie. Dopo il ritiro ha continuato ad apparire al fianco della Regina negli eventi ufficiali più importanti. Poi la scelta di stabilirsi nel Castello di Windsor, dopo gli ultimi problemi di salute e il ricovero a febbraio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )