Bassetti: «Mi insultano da 5 mesi». Poi l’affondo: «Basta stare dietro all’Europa sui vaccini»

lunedì 12 Aprile 19:23 - di Augusta Cesari
Bassetti vaccini

L’infettivologo del San Martino di Genova Matteo Bassetti è protagonista di un intervento molto coraggioso, ospite a “L’Aria che tira”. Devo ringraziare lo straordinario lavoro della Polizia postale, della Digos, della magistratura e del mio avvocato. Sono 5 mesi che ogni giorno qualcuno mi minaccia o mi insulta. La legge sta facendo il suo corso in maniera rapida e sono certo che molti altri saranno denunciati nell’attesa del processo”. Due persone sono state denunciate per diffamazione e minacce nei suoi confronti. Ma Bassetti prosegue a dire le sue verità in tutti gli interventi pubblici.

Bassetti: “Campagna vaccinale ideologica e sbagliata”

Condanna la lentezza con cui sta procedendo il piano vaccinale: “Sulle vaccinazioni – argomenta – ci stiamo trincerando dietro a un aspetto pesantemente ideologico e sbagliato: che è quello del rimanere sempre dietro all’Europa”, ha  detto in un’intervista all’Adnkronos Salute il direttore della Clinica di Malattie infettive dell’​ospedale San Martino di Genova. “Tra l’altro, i vaccini arriveranno a costare – sostiene Bassetti – quello che già oggi costano nel mercato extraeuropeo. Quindi la previsione è che nel 2022 pagheremo il vaccino di Pfizer 21 euro: esattamente quello che costa adesso sul mercato extra-Ue. Bisogna cercare di liberalizzare anche sui vaccini; dare la possibilità di comprarne di più dal mercato extraeuropeo e mettere in condizione una regione piuttosto che un’isola di comprarli attraverso lo Stato sul mercato extra-europeo”.

Vaccini, Bassetti: “Isole Covid-free è un’idea molto intelligente”

Da medico e osservatore, poi, guarda con orrore alle liti sulle isole covid free che sta mettendo tutti contro, l’un contro l’altro armati: “In un Paese come il nostro che vive sul turismo, creare delle isole Covid-free è un’idea molto intelligente. Lo stanno facendo i greci e credo che dovremmo farlo anche noi, finendola con questo concetto del ‘tanto peggio tanto meglio’: ovvero visto che la vaccinazione non ce l’ho io allora è giusto che non ce l’abbia neanche tu. Questo è un concetto profondamente sbagliato”

“Finiamola col tanto peggio tanto meglio”

“Non se ne abbiano a male quelli che dicono ‘perché l’isola sì e il mio borgo marinaro o di montagna no?’. Le isole – ricorda Bassetti – per vocazione naturale hanno fisiologicamente una difesa che è il mare. Che fa sì che se tu riesci a vaccinare tutti gli abitanti e controlli tutte le persone che entrano sull’isola puoi rendere un ambiente veramente sicuro. È chiaro – sottolinea l’infettivologo – che si può fare solo nelle isole molto piccole: sarebbe bello poterlo fare anche nelle grandi isole ma un conto è fare il vaccino a 30mila persone e un conto è fare 10 milioni di vaccini in Sicilia”. Insomma, nel governo si stanno scannando sul tema. Tanto rumore per nulla. Do questo passo faranno saltare anche la riapertura estiva.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )