“Anna” di Niccolò Ammaniti: la storia del virus che non colpisce i bambini su Sky

lunedì 12 Aprile 18:31 - di Giorgia Castelli
Anna

I resti di una Sicilia post apocalittica, riconquistata dalla natura e senza più adulti, fanno da sfondo al viaggio verso un nuovo mondo al centro di Anna, la serie Sky Original creata e diretta da Niccolò Ammaniti dal suo romanzo omonimo edito da Einaudi del 2015. La storia sui più piccoli che sopravvivono a un misterioso virus che non lascia scampo. Anna è il secondo progetto per la Tv dello scrittore Premio Strega, ancora con Sky dopo il grande successo de Il Miracolo. Dal 23 aprile tutti gli episodi della serie saranno subito disponibili su Sky e Now. Con extra, il programma fedeltà di Sky, per i clienti Sky da più di tre anni tutti gli episodi saranno disponibili in anteprima on demand nella sezione extra. (GUARDA IL VIDEO di Sky)

“Anna”, il racconto di un mondo distrutto

Anna, di cui Ammaniti firma la sceneggiatura – con Francesca Manieri – e la regia, è il distopico racconto di un mondo distrutto: una fiaba per adulti che narra l’incredibile viaggio che la giovanissima protagonista dovrà intraprendere fra le rovine della civiltà che fu, “il prima”, in cerca di un futuro possibile per sé e per il fratellino. La serie è prodotta da Mario Gianani e Lorenzo Mieli con Lorenzo Gangarossa per Wildside, società del gruppo Fremantle, in coproduzione con Arte France, The New Life Company e Kwaï. Fremantle è il distributore internazionale.

“Anna”, la storia e i personaggi

L’esordiente Giulia Dragotto (14 anni, di Palermo, scelta fra oltre duemila candidate) è Anna, tenace e coraggiosa, che parte alla ricerca del fratellino rapito, Astor – interpretato da Alessandro Pecorella (9 anni, anche lui alla sua prima apparizione in Tv). Fra campi arsi e boschi misteriosi, ruderi di centri commerciali e città abbandonate, fra i grandi spazi deserti di un’isola ormai senza più leggi o istituzioni e selvagge comunità di sopravvissuti, Anna ha come guida il quaderno che le ha lasciato la mamma (interpretata da Elena Lietti) con le istruzioni per farcela, Il Libro delle cose importanti. E giorno dopo giorno scopre che le regole del passato non valgono più, dovrà inventarne di nuove.

Gli esordienti

Nel cast anche gli esordienti Clara Tramontano e Giovanni Mavilla, nei panni della perfida Angelica e di Pietro. Ragazzino di cui Anna si innamorerà, e Roberta Mattei che nella serie sarà La Picciridduna. Il synth-pop degli Alphaville, il rock psichedelico dei Mercury Rev, ma anche la musica italiana più iconica con Loredana Bertè, Mia Martini, Ornella Vanoni. E ancora Frank Sinatra, fino alle suggestioni tribali della partitura musicale originale, firmata Rauelsson. La colonna sonora di Anna promette di stupire già a partire dalle note che accompagneranno le evocative immagini della sigla. Quelle di Settembre di Cristina Donà, dal disco La quinta stagione del 2007.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )