Via libera dell’Ema al vaccino Johnson & Johnson. Sarebbe il più “facile” da fare e il più sicuro

giovedì 11 Marzo 16:47 - di Alessandra Danieli

Via libera dell’Agenzia europea del farmaco al vaccino Johnson & Johnson. Un’altra chance nella lotta al covid. È il primo a unica dose. Adatto per gli adulti a partire dai 18 anni. Lo comunica la stessa agenzia su Twitter. Che ritiene il suo impiego efficace e sicuro per tutte le persone al di sopra dei 18 anni. La decisione spiana la strada al via libera della Commissione europea per la commercializzazione. Che potrebbe avvenire nella giornata di oggi.

L’Ema approva il vaccino Johnson & Johnson

Il vaccino Johnson & Johnson sarebbe il quarto approvato dall’Unione europea, dopo quelli di Pfizer-BioNTech, Moderna e AstraZeneca. “Con quest’ultimo parere positivo, le autorità dell’Unione europea avranno un’altra opzione per combattere la pandemia. E proteggere le vite e la salute dei loro cittadini”. Così in una nota il direttore esecutivo dell’Ema, Emer Cooke.

L’Ue si è già assicurata 200 milioni di dosi

La Commissione europea si è già assicurata 200 milioni di dosi del Johnson & Johnson. Con un’opzione per l’acquisto di altre 200 milioni di dosi. Tuttavia, l’azienda farmaceutica di Jassen non consegnerà vaccini ai Paesi Ue prima del secondo trimestre di quest’anno. Possibilmente verso la metà o la fine di aprile.

Il ‘bugiardino’ e gli effetti collaterali

Com’è fatto il farmaco? Quali sono gli effetti collaterali? L‘efficacia del prodotto – spiega l’Ema – è stata dimostrata in uno studio clinico. Che ha coinvolto oltre 44mila persone dai 18 anni in sui negli Stati Uniti, in Sudafrica e nei Paesi dell’America Latina. A metà dei partecipanti è stata somministrata una singola dose di vaccino. E all’altra metà un placebo.

Efficacia del 67 per cento dei positivi sintomatici

Lo studio ha rilevato una riduzione del 67% del numero di casi Covid sintomatici. Dopo 2 settimane nelle persone che hanno ricevuto il vaccino  Janssen (116 casi su 19.630 persone). Rispetto alle persone a cui è stato somministrato placebo (348 persone su 19.691). Il vaccino ha dunque diimostrato un’efficacia del 67%, spiega l’Ema.

Effetti collaterali lievi o moderati

Gli effetti collaterali si sono dimostrati lievi o moderati. E sono stati risolti entro un paio di giorni dalla vaccinazione. Le reazioni più comuni sono dolore al sito di iniezione, mal di testa, stanchezza. Dolori muscolari e nausea. L’Agenzia europea del farmaco precisa comunque che la sicurezza e l’efficacia del vaccino  continueranno a essere monitorati. Aattraverso il sistema di farmacovigilanza dell’Ue. E ulteriori studi da parte dell’azienda e delle autorità europee”.

Un report con i dettagli della valutazione dell’Ema sul vaccino e il piano completo saranno pubblicati entro pochi giorni. Il vaccino Janssen è costituito da un adenovirus modificato per contenere il gene per la produzione della proteina Spike di Sars-CoV-2. Che stimola il sistema immunitario a produrre anticorpi e attivare le cellule T (globuli bianchi) per bersagliarla. L’adenovirus contenuto nel vaccino non può riprodursi e non causa malattie.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica