Sgarbi contro Fico: «Sul Covid avete sbagliato tutto. Solo bugie e atti violenti contro di me» (video)

mercoledì 24 Marzo 18:28 - di Lara Rastellino
Sgarbi contro Fico

Sgarbi alla Camera torna a tuonare contro gestione e gestori dell’emergenza sanitaria. E utilizzando i tre minuti di rito a disposizione per un suo intervento, chiede di parlare senza mascherina. Ho avuto il Covid e ho gli anticorpi che mi impediscono di trasmetterlo. Ho il cancro, e in ordine al certificato consegnato, le prescrizioni mediche mi autorizzano a parlare senza utilizzare la mascherina». La richiesta, negata dall’Aula, apre a ulteriori recriminazioni da parte del critico che, utilizzando il tempo che gli spetta, torna a dire come la pensa.

Sgarbi contro Fico: sul Covid avete sbagliato tutto

Contro il Covid «si è fatto tutto per finzione e bugia», ha affermato Vittorio Sgarbi, intervenendo alla Camera dopo le comunicazioni del presidente del Consiglio, Mario Draghi. E attaccando il presidente dell’Assemblea di Montecitorio, Roberto Fico. «In Italia – ha quindi proseguito il critico e deputato del Gruppo Misto – siamo i primi ad aver compresso i diritti dei cittadini, attraverso un pervicace terrorismo mediatico e uno stato depressivo generale che si accompagna alla crescita della curva della mortalità. Il che significa in modo chiaro – incalza Sgarbi – che sono sbagliate le misure che abbiamo assunto. Prendere misure inutili come interrompere la ginnastica a scuola o le lezioni di strumenti musicali a fiato, non ha niente a che fare con la diffusione del virus».

«Nelle misure adottate solo bugie e atti violenti contro di me»

«D’altra parte – insiste il critico d’arte che ha scoperto di aver contratto il Covid a dicembre – dati evidenti come l’attuale, di totale indifferenza del presidente di quest’Aula alle mie condizioni fisiche, di cuore e di cancro, che contravvengono alle prescrizioni di medici, che richiedono di parlare senza mascherina» potrebbero tradursi in «atti di violenza personale». E ancora, insistendo su quelle che per lui sono state fin qui misure inadeguate, adottate in contrasto alla pandemia, Sgarbi ha aggiunto: «Temiamo che la responsabilità del disastro sarà scaricata sugli adolescenti. Sui giovani. Sulle palestre e sui ristoranti».

«Finzione e bugie di cui il presidente di questa Camera è responsabile»

E ancora, procede Sgarbi indomito: «Sui bar, sui musei, sui teatri o su chi non abbia indossato correttamente la mascherina. Magari camminando da solo per strada. O guidando la sua automobile. Oppure avendo, come me, già avuto il Covid. Azioni contro la logica. Contro l’intelligenza. Adottate in nome di una finzione per cui, per esempio, mancano i sanificatori che sono nelle grandi fabbriche italiane. Finzione e bugie di cui il presidente di questa Camera – ha concluso Sgarbi – è responsabile».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *