Meloni: «La retorica buonista sull’Africa alimenta lo sfruttamento. Basta con il neocolonialismo» (video)

mercoledì 3 Marzo 20:53 - di Agnese Russo
meloni africa

La «retorica buonista» serve solo ad «alimentare il sistema di sfruttamento che strozza l’Africa». Mentre in Europa è necessario un nuovo «approccio», che abbandoni «ogni velleità neocolonialista» e abbracci «la strada della cooperazione e dello sviluppo». Giorgia Meloni affronta la «questione africana» nella prima puntata del nuovo format “Caput mundi – Il mondo visto da destra”, un’iniziativa promossa dal capodelegazione di FdI e responsabile del dipartimento Esteri del partito Carlo Fidanza. E lo fa smontando i molti luoghi comuni intorno al tema.

Meloni: «Sull’Africa serve un nuovo approccio»

«Con l’Africa – avverte Meloni nel video intitolato “l’Africa perduta” – l’Europa deve cambiare totalmente il suo approccio. Deve abbandonare ogni velleità neocolonialista e abbracciare la strada della cooperazione e dello sviluppo, che possa portare davvero ricchezza reciproca. Solo così si può ridimensionare il dominio cinese, con un’Africa libera e prospera, che è fondamentale per portare un nuovo equilibrio a livello globale».

Recuperare la lezione di Enrico Mattei

«Noi – aggiunge la leader di FdI – possiamo giocare un ruolo fondamentale su questo versante, riscoprendo l’approccio proficuo e pragmatico di un grande italiano: Enrico Mattei, che fece grande l’Eni e grande l’Italia stringendo accordi di vera cooperazione con i grandi produttori di petrolio, non sfruttandoli».

Meloni: «Senza Africa non c’è green economy»

«L’Africa – sottolinea ancora Meloni – è la più grande riserva mondiale del nuovo petrolio, metalli e terre rare, indispensabili alla produzione di tutte le nuove tecnologie. Di ciò che è essenziale per la green economy. Senza l’Africa non sarebbe possibile nessuna transizione energetica, nessuna economia verde. Consentire agli africani di godere della loro ricchezza – aggiunge la leader di FdI – è la chiave per inaugurare una nuova stagione di prosperità e libertà per tutti».

«Domande complesse richiedono risposte complesse»

«A domande complesse vanno date risposte complesse, non risposte buone per fare la campagna elettorale», è l’avvertimento di Meloni, che ricorda come «il saccheggio delle risorse africane, non solo espropria i popoli della loro ricchezza, ma causa ulteriore desertificazione; alimenta conflitti tribali su cui si insinua come una serpe il fondamentalismo islamico; provoca i flussi migratori che non fanno bene né all’Africa né all’Europa».

«La retorica buonista aiuta lo sfruttamento»

«Se i giovani africani avessero un futuro, non abbandonerebbero mai la propria patria. Questo – sottolinea la leader di FdI – manda letteralmente in frantumi, in corto circuito la sinistra, che continua a liquidare la questione africana con la solita retorica buonista. Che alla fine – conclude Meloni nel suo intervento a “Caput mundi” – serve soltanto ad alimentare il sistema di sfruttamento che strozza l’Africa».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *