Meloni: «La lotteria degli scontrini è un flop. Le risorse vanno date a famiglie e imprese»

giovedì 11 Marzo 15:41 - di Mia Fenice
lotteria degli scontrini

La lotteria degli scontrini? Un flop annunciato. «Oggi il sorteggio dei primi vincitori della lotteria degli scontrini, misura che con il cashback costa allo Stato italiano circa 5 miliardi di euro di soldi degli italiani. Perché di questo parliamo. In piena emergenza Covid il governo Conte ha destinato 11 miliardi per i ristori e quasi 5 miliardi alla guerra al contante. Oltretutto, dati alla mano, l’iniziativa è stata un flop visto anche il bassissimo numero degli esercenti che vi hanno aderito (soltanto uno su tre)». Lo dichiara il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, chiedendo un cambio di passo.

Lotteria degli scontrini, la proposta di FdI

«Fratelli d’Italia ha chiesto ufficialmente al premier Draghi, al nuovo governo e alla nuova maggioranza di sospendere il cashback e di destinare questi 5 miliardi ai ristori», ha continuato Giorgia Meloni. «Famiglie e imprese sono in ginocchio e non ci sono né soldi, né tempo da perdere in iniziative inutili. Per ora la maggioranza non ci ha consentito di discutere questa proposta, ma auspichiamo che Draghi ci ascolti».

Confesercenti: «Partecipa solo il 6% dei clienti»

E sul flop del cashback è intervenuta anche la Confesercenti. «Nei negozi, per ora, è un flop. I nostri associati ci segnalano che solo il 6% circa dei clienti, in media, chiede di partecipare: forse l’incentivo non è accattivante come si credeva». Nelle attività commerciali “l’effetto lotteria”, secondo l’associazione, «si è sentito solo nella fase iniziale, per attenuarsi quasi immediatamente in seguito alle nuove restrizioni».

Lotteria degli scontrini: «Pochi consumi»

A pesare, probabilmente, secondo Confesercenti, sono anche «le scarse possibilità di vincita: una probabilità su 53 milioni. Un biglietto di una qualsiasi lotteria “normale”, che di solito offre una possibilità su 10/11 milioni, è un migliore investimento». Qualunque sia la causa, «l’introduzione della lotteria non ha portato nei negozi lo sperato incremento dei consumi, e ad oggi non sembra nemmeno aver generato un maggiore utilizzo della moneta elettronica».

«Utilizzare queste risorse per le imprese»

A qualche tempo di distanza dall’avvio, però, la lotteria ‘«sembra non avere ancora incontrato l’interesse dei consumatori. Ci chiediamo quindi se abbia ancora senso disperdere risorse in iniziative come questa o il cashback: si tratta di quasi 5 miliardi di euro in due anni, che potrebbero essere utilizzati per sostenere le imprese in una fase di forti ristrettezze».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *