Le Sardine in piazza per Zingaretti domani a largo del Nazareno: cade la maschera

venerdì 5 Marzo 20:48 - di Adele Sirocchi
Sardine

Arrivano i rinforzi per Nicola Zingaretti. Domani alle 12 a Largo del Nazareno manifestazione delle Sardine per solidarietà col segretario dimissionario. O, meglio, per allargare la discussione oltre le stanze di vertice. Dopo mesi e mesi di silenzio questo è il primo atto politico di un movimento che si dichiarava apartitico e che invece era legato a doppio filo con i dem.

Le frottole di Mattia Santori e sodali: non erano apartitici?

Il comunicato fa chiarezza su tutte le frottole che Mattia Santori e i suoi sodali hanno propinato agli italiani: le Sardine si sentono parte del Pd e vogliono determinarne le scelte future.

 “Non ci andremo come Sardine – spiegano gli organizzatori – ma come semplici cittadine, attivisti, militanti di altri partiti, disoccupati, antifasciste, femministe, pensionati e disillusi. C’è una nuova sfida politica che ci attende e serve un nuovo colpo di reni. Frammentati non si va da nessuna parte, insieme possiamo spostare montagne”.

Le Sardine: portiamo il partito in mare aperto…

Le Sardine intendono proporre alla Presidente del PD Valentina Cuppi di “portare il partito nel mare aperto del confronto, di aprire le porte alle sezioni, a partire dalla sede nazionale. Di non accontentarsi di siglare l’ennesima resa tra correnti tralasciando gli ‘esclusi’”.

“Se il partito non è capace di essere il perno della ricostruzione, può almeno favorirla. Senza forze fresche non si cambia l’inerzia del giorno. C’è una pandemia in atto non è più tempo per la politica da social e tra vent’anni vogliamo poter dire che almeno ci abbiamo provato”.

L’iniziativa si chiama Occupy Nazareno

L’èiniziativa si chiama Occupy Nazareno e si ispira all’Occupy Pd che nel 2013 portò i giovani indignati del partito a occupare le sedi locali dei democratici per dissentire dalla linea dell’allora leader Pier Luigi Bersani che aveva candidato Franco Marini al Quirinale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *