La rissa in piazza è una moda. A Desio bande rivali si scontrano con i bastoni e con un machete

venerdì 5 Marzo 17:36 - di Redazione
rissa Desio

Maxirissa a Desio, nel pomeriggio, tra due bande rivali. Coinvolti una ventina di giovani. Uno di loro è finito in ospedale (in codice giallo). Sei i fermi, tra loro tre minorenni. Gli altri si sono dati alla fuga.

La moda delle maxirisse in piazza

La moda del confronto muscolare in piazza dunque dilaga da Nord a Sud del Paese. Nella completa noncuranza delle conseguenze: pochi giorni fa è morto un 17enne di Formia colpito da una coltellata durante una rissa. L’episodio di Desio si è verificato mercoledì e solo il pronto intervento dei carabinieri, chiamati dai residenti che hanno assistito alla violenta disputa, ha scongiurato il peggio. A infiammare gli animi una ragazza contesa.

Gli animi si sono scaldati per una ragazza contesa

“Da giorni – scrive Il Messaggero – le bande nemiche si lanciavano messaggi di sfida e minacce tramite stories postate su Instagram. Gli avversari sono due ventenni che si sono dapprima affrontati in rete, surriscaldano gli animi e coinvolgendo le rispettive bande: una di Cinisello e l’altra di Desio. A scatenare la violenza, un presunto affronto sentimentale, innescato dal ragazzo di Desio che avrebbe corteggiato la fidanzata del giovane di Cinisello. E dopo le minacce iniziali ha deciso di passare ai fatti: con pitbull, sputi, provocazioni, insulti e armi, per una decina di minuti si è scatenato l’inferno”.

Sequestrato anche un machete

Grazie alle numerose telefonate di chi ha assistito, sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Desio, che con diverse pattuglie hanno circondato l’area e impedito che la situazione degenerasse. L’arrivo dei militari ha scatenato la fuga ma sei ragazzi, di cui tre minorenni, sono stati bloccati. Per loro è scattata una denuncia per rissa, incluso il porto di oggetti pericolosi per chi è stato trovato armato. Sia le mazze che il machete sono stati sequestrati. Chi arrivava da Cinisello Balsamo è stato anche sanzionato per aver violato le norme anti Covid. Ora sono in corso le indagini per rintracciare gli altri partecipanti, agevolate dai video girati dai cittadini.

Un’altra rissa pochi giorni prima a Seregno

Quella di Desio segue un’altra rissa che ha avuto luogo in Brianza negli ultimi giorni: ha suscitato diverse polemiche anche quanto accaduto sabato pomeriggio in centro a Seregno dove alcuni ragazzi – tutti maggiorenni – si sarebbero scontrati violentemente sotto gli occhi di numerosi cittadini presenti per le vie dell’area pedonale. Anche qui le pattuglie dei carabinieri – nove in tutto – hanno circondato in pochi istanti la piazza identificando i presenti.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica