«Infame, stai coi fascisti»: picchiatore del Csoa Zapata rompe il naso a un militante di FdI

lunedì 29 Marzo 17:48 - di Federica Parbuoni
genova militante fdi

Ennesima aggressione ai danni di un militante di FdI: stavolta l’episodio si è consumato a Genova, con modalità particolarmente preoccupanti. La vittima, infatti, era in strada quando l’aggressore, poi identificato in un 28enne un esponente del centro sociale Zapata, lo ha riconosciuto dalla macchina, si è fermato e lo ha colpito, rompendogli il naso con un pugno.

L’aggressione a Genova del militante di FdI

Il fatto si è verificato in pieno giorno, intorno alle 17. Il militante di FdI, un 40enne, stava aspettando l’autobus, quando il 28enne, che era in macchina con la fidanzata, si è fermato. E, al grido di “infame, te la fai coi fascisti”, lo ha colpito ed è fuggito immediatamente. Sul posto, però, si è trovato a passare in quel momento un poliziotto fuori servizio, che ha fotografato la targa dell’auto. La prontezza dell’agente ha consentito l’identificazione dell’uomo, che è stato denunciato per lesioni aggravate. Per l’attivista di FdI, poi portato al pronto soccorso, la prognosi è di 20 giorni.

Le minacce del picchiatore al consigliere Gambino

Secondo quanto riportato dalla stampa locale, il 28enne del Zapata, prima di darsi alla fuga, avrebbe anche detto alla vittima che “il prossimo che la pagherà sarà Gambino”, con riferimento al consigliere comunale Sergio Gambino, nella cui campagna elettorale la vittima era stata particolarmente presente.

Lollobrigida: “Contro di noi clima inaccettabile”

“L’aggressione avvenuta ieri a Genova ai danni di un attivista di Fratelli d’Italia – ha ricordato il capogruppo alla Camera, Francesco Lollobrigida – è solo l’ultimo gravissimo episodio che vede coinvolti nostri esponenti. Torino, Milano, Bologna: da molto tempo dirigenti e militanti di FdI vengono sistematicamente aggrediti nel silenzio delle istituzioni”. “Si tratta di una pericolosa escalation di violenza che punta a zittire l’unica forza di opposizione al governo Draghi. Un’inaccettabile clima che non fermerà comunque l’azione Fratelli d’Italia”, ha quindi sottolineato Lollobrigida, annunciando una interrogazione al ministro dell’Interno Luciana Lamorgese.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *