Il sondaggio: Fratelli d’Italia primo partito al Sud (24,2%). D’Alimonte: ecco dove può arrivare

mercoledì 24 Marzo 15:55 - di Gabriele Alberti
Sondaggio Fratelli d'Italia

Fratelli d’Italia sarebbe il primo partito del Sud se si andasse a votare oggi. Con il 24,2 per cento il partito di Giorgia Meloni ribalterebbe il risultato che vide vincente il M5S nel 2018, quando prese il 43 per cento dei voti e l’80 per cento dei seggi uninominali. La stima di oggi vedrebbe un movimento dimezzato al 23, 4 per cento. E’ il professor D’Alimonte a commentare il sondaggio Winpoll per il Sole 24 Ore: “E’ la prima volta che un partito di destra è il maggior partito del Sud. Bene anche la Lega di Salvini (15,5%) che, pure, non arriva al 25,5 per cento delle Europee”. Risultato molto significativo per FdI che dimostra di avere messo radici in questa parte del Paese, confermandosi punto di riferimento dell’elettorato che vota centrodestra.

“FdI al Nord rappresenta il cambiamento”

Altro dato sui cui il professor D’Alimonte si sofferma è il dominio del centrodestra al Nord. “La debolezza del centrosinistra in questa area, soprattutto nel Nord Est è un dato storico”, commenta.” Tutto insieme il centrodestra è sopra il 50%. Il centrosinistra continua a non essere competitivo”. Ma la cosa notevole – dice D’Alimonte- è “che in questa zona il cambiamento  oggi è rappresentato da FdI che dal 5,9 per cento delle Europee passa al 15, 7 %. Alleanza nazionale , ai suoi tempi d’oro, non era mai riuscita ad andare oltre l’11% in questa  zona del Paese. La Lega resta lontana, ma il Pd no”.

FdI cresce anche nelle regioni “rosse”

Fratelli d’Italia cresce anche nelle Regioni “rosse”. Rileva D’Alimonte: “Nelle quattro regioni della ex zona rossa è ancora in testa il centrosinistra, con il Pd al 24, 3 per cento, ma il suo primato si è eroso negli ultimi anni. Basti pensare che prima del terremoto del 2013 la distanza tra i due poli di allora era superiore ai 10 punti. Oggi si è dimezzata. A differenza di quanto è successo a Nord, dove il Pd non è cresciuto, qui sono cresciuti molto  sia FdI che Lega”. Morale: “La supremazia del centrosinistra in questa zona è da tempo pericolante”.

La leadership nel centrodestra

Molto interessanti le considerazioni del docente sulla crescita di FdI all’interno del centrodestra riguardo la leadership. “Il distacco in termini di voti tra Lega (22,2%) e FdI è di poco più di tre punti (19,1%). Il 59 per cento degli  intervistati  pensa che anche alle prossime elezioni Salvini vincerà la sfida, ma non è così scontato”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )