Il grillino Tofalo non molla l’alloggio di quando era sottosegretario. La Difesa gli dà lo ‘sfratto’

martedì 23 Marzo 8:53 - di Eugenio Battisti

Ha dovuto lasciare malvolentieri il ministero della Difesa. Ma ora non vuole lasciare l’alloggio di servizio ubicato nel palazzo dell’Aeronautica, a Roma. L‘ex sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo, a un mese dall’insediamento del governo Draghi, è ancora lì.

Tofalo non molla l’alloggio di quando era sottosegretario

Non sembra avere intenzione di lasciare il comodo monolocale arredato e ristrutturato che si trova a via Castro Pretorio, di fronte al palazzo che ospita lo Stato Maggiore dell’Arma azzurra. Dove il parlamentare 5Stelle aveva l’ufficio quando era sottosegretario alla Difesa. Un ‘regalo’ del Conte bis.

È vero – fa notare il Corriere della Sera – che la legge gli concede 90 giorni per lasciarlo, ma già l’assegnazione era stata un’eccezione. E infatti ha ricevuto la comunicazione di «cessate esigenze». Tofalo dovrebbe traslocare tanto più che ha un’altra casa a Roma.

Il benefit è scaduto, deve fare le valige

Il prezzo dell’appartamento come alloggio di servizio era 300 euro. Ovvio che adesso l’affitto dovrebbe essere più alto, visto che lo occupa come «ospite». E che le utenze dovrebbero essere a sue spese. Non è chiaro perché non abbia ancora fatto le valige non non avendo più incarichi di governo. Soprattutto alla Difesa.

Grande sostenitore dell’Areonautica, fu proprio Tofalo nel gennaio 2020 a distinguersi con  ‘ardore’ nella battaglia per la riacquisizione dei propri beni da parte della Difesa. Compresi gli alloggi occupati senza titolo. Oggi che la faccenda lo riguarda, però, non sembra intenzionato a dare il buon esempio.

L’unico monolocale ristrutturato nello stabile

Tante le anomalie nell’acquisizione del monolocale. Che gli è stato assegnato a tempo di record anche se la  direttiva dello Stato maggiore della Difesa non lo prevede. Insomma fu una scelta discrezionale. Che può essere legittimamente dettata da motivi di sicurezza. Ma che ‘decadono’ una volta lasciato l’incarico di sottosegretario. Altro trattamento di favore la ristrutturazione dell’appartamento, caso unico nello stabile dell’Areonautica. Il benefit è scaduto, insomma. Tofalo dovrebbe arrendersi all’evidenza. Ma finora non lo ha fatto. Tanto che lo Stato maggiore della Difesa ha avviato la procedura ‘di sfratto’. Nella lettera inviata al parlamentare 5Stelle si comunica il termine di 90 giorni per la riconsegna. Che scadono il 16 maggio.

I grillini anti-casta  sedotti dai privilegi

Quello di non mollare i privilegi della ‘casta’ sembra essere un vezzo pentastellato. Con buona pace del rigore, sbandierato dei tempi andati. Un caso simile ha visto coinvolta l’ex ministra della Difesa, la grillina Elisabetta Trenta. Che tenne l’alloggio di servizio che non le spettava con la motivazione che il marito è un militare. Una motivazione debole. Tanto che dopo lo scandalo fu costretta a lasciare l’alloggio, avendo insieme al marito una casa di proprietà a Roma.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *