Frasi su Mia Martini, Adriano Aragozzini querela Alda D’Eusanio e chiede un milione di euro

lunedì 8 Marzo 15:51 - di Mia Fenice
Aragozzini

Adriano Aragozzini querela Alda D’Eusanio e chiede un milione di euro “per tutti i danni subiti, e che sta ancora subendo, a causa delle gravissime falsità affermate e delle offese al proprio onore e alla propria dignità e reputazione pronunciate da Alda D’Eusanio».

Aragozzini querela Alda D’Eusanio

Aragozzini assistito dall’avvocato Elisabetta Calvario, dello studio legale Mlt di Roma. Ha presentato infatti denuncia-querela, alla procura generale della Repubblica contro Alda D’Eusanio. E questo «per le gravissime offese pronunciate nei suoi confronti e i fatti a lui falsamente attribuiti, riguardanti la vita della scomparsa cantante, cantautrice e musicista italiana, Mia Martini, durante la diretta del programma televisivo Grande Fratello Vip, sul canale Mediaset Extra del digitale terrestre, il giorno 2 febbraio 2021 intorno alle ore 23.30».

Il legale di Aragozzini: «La somma verrà versata in beneficenza»

In una nota, il legale dell’ex patron di Sanremo, Elisabetta Calvario, ricorda come «Adriano Aragozzini abbia fatto rivivere come artista Mia Martini. Portandola al Festival di Sanremo del 1989. Facendola partecipare al Tour Sanremo in the world con concerti a Tokyo, New York, Toronto, San Paolo del Brasile e Francoforte. Inoltre Aragozzini in cinque anni che ha organizzato il Festival ha scritturato per tre Mia al Festival». L’avvocato Elisabetta Calvario sempre su richiesta di Adriano Aragozzini ha «presentato denuncia contro Alda D’Eusanio al Tribunale Civile di Roma. Richiedendo un danno di un milione di euro che verrà interamente versato per beneficenza al presidente della Caritas Internationals Cardinale Luis Antonio Tagle al Vaticano».

«Mia Martini parlò di me in tono enfatico»

Circa un mese fa Aragozzini parlando con l’Adnkronos della vicenda aveva ricordato quanto aveva detto Mia dopo la sua partecipazione al Festival di Sanremo e al tour in giro per il mondo. «Mia Martini parlò di me in tono enfatico, meraviglioso». Non solo: nel 1995, aveva ricordato Aragozzini, «chiamai Mia Martini per proporle un tour all’estero. La incontrai all’aeroporto di Milano, mi disse che non se la sentiva di darmi una risposta e che stava male…».

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *