Drammatico video-appello: “Mia sorella è in coma con una trombosi dopo AstraZeneca, fermate tutto!”

lunedì 15 Marzo 19:38 - di Marta Lima

L’appello è drammatico: “Io non sono No Vax, ma bloccate le vaccinazioni, mia sorella è in coma, dopo aver fatto l’AstraZeneca…”.
Una storia drammatica, quella raccontata dal quotidiano on line di Napoli Stylo24, che vede protagonista una donna di 54 anni, Sonia Battaglia, vaccinata con il lotto AstraZeneca ABV5811, nel mirino del sequestri, prima che il governo e l’Ema bloccassero, in via precauzionale, tutti i lotti e tutte le vaccinazioni con AstraZeneca.

Sonia Battaglia in coma dopo il vaccino AstraZeneca

Sonia Battaglia è in coma all’Ospedale del Mare a Napoli, non aveva alcuna patologia pregressa si era vaccinata il primo marzo, come ha spiegato in un video il fratello Antonio Battaglia: “Si trova in coma, con una emorragia cerebrale e vari trombi. I medici ci hanno dato pochissime speranze. Mando questo messaggio perché vorrei arrivasse a più persone possibili, fino al ministro della Salute per fermare questo vaccino. Non sono un no-vax, tutti sono liberi di farselo, però questo in particolare sta portando gli stessi sintomi a coloro che muoiono o si trovano in situazioni gravi, quindi è chiaro che c’è una correlazione. Mia sorella non meritava di stare lì in ospedale”. E la paura per i vaccini aumenta…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica