Disincagliata la Ever Given che ha bloccato il Canale di Suez. La portacontainer è tornata in acqua

lunedì 29 Marzo 13:36 - di Eugenio Battisti

La Ever Given è finalmente libera. Dopo giorni di operazioni complicate la portacontainer che da martedì è arenata nel Canale di Suez è stata disincagliata. Ora è quasi in posizione di navigazione. La gigantesca nave è tornata in acqua. Lo ha reso noto la Suez Canal Authority (Sca). Come riporta un tweet del portale di notizie Egypt Today.La posizione è stata riorientata dell’80% nella giusta direzione.  E la poppa è stata spostata a 102 metri dalla riva” rispetto alla sua posizione precedente. Che si trovava a quattro metri, prosegue la nota. Per la ‘liberazione’ della portacontainer incagliata sono stati mobilitati almeno una dozzina di rimorchiatori. E draghe per aspirare la sabbia da sotto la nave.

Suez, disincagliata la portacontainer Ever Given

Ora le manovre per rimettere completamente a galla l’imbarcazioni dipendono dal livello dell’acqua. Che dovrebbe raggiungere il massimo di due metri. Per poter consentire di riposizionare la gigantesca nave in parallelo con le sponde del Canale. Lo ha reso noto l’ammiraglio Osama Rabie, il capo dell’Authority del Canale. Che ha inviato un messaggio di rassicurazione alla comunità marittima internazionale. Spiegando che il movimento di navigazione riprenderà una volta che la nave sarà completamente galleggiante. Quindi sarà condotta nella regione dei laghi interni al Canale per una revisione tecnica. Da Rabie, riporta Egypt Today, è anche arrivato un plauso ai lavoratori della Sca per “l’impresa eroica”. Che he hanno svolto il loro “dovere nazionale” in modo “impeccabile”.

Presto l’imbarcazione riprenderà la rotta

Le prospettive di un pieno galleggiamento della Ever Given sembrano promettenti“, scrive in un tweet una società di fornitura di servizi per il canale, la Leth Agencies. Segnalando che il rimorchiatore italiano ‘Carlo Magno’ e quello olandese ‘Alp Guard’ sono “arrivati e stanno lavorando nell’area”.

Giallo sulla riapertura del Canale di Suez

Come ha spiegato il fornitore di servizi Inchcape Shipping, durante la notte di luna piena l’alta marea ha facilitato le operazioni per disincagliare la portacontainer. Che è stata “rimessa a galla con successo alle 4:30” di questa mattina. Non è chiaro però  quando il Canale di Suez verrà riaperto al traffico. Secondo la Suez Canal Authority (Sca) ci sono circa 370 navi, comprese 25 petroliere, bloccate alle due estremità del Canale di Suez in attesa di transito. Con lo stop l’Egitto perde circa 13-14 milioni di dollari di entrate ogni giorno. Ever Given era rimasta bloccato da martedì in diagonale attraverso il canale, ostruendo completamente il corso d’acqua di circa 300 metri di larghezza, uno dei più trafficati al mondo. Il Canale di Suez, lungo circa 190 km, gestisce il 10% del commercio marittimo internazionale. E ogni giorno di fermo causa ritardi e costi significativi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )