AstraZeneca, l’Oms raccomanda di non fermare le vaccinazioni. «Benefici superiori ai rischi»

mercoledì 17 Marzo 15:57 - di Eugenio Battisti

Stop alle drammatizzazioni su Astrazeneca. Alla vigilia del responso dell’Ema sul siero anglo-svedese scende in campo ufficialmente l’Organizzazione mondiale della sanità. “In questo momento, l‘Oms ritiene che i benefici del vaccino Astrazeneca siano superiori ai rischi. E raccomanda che continuano le vaccinazioni“.

Astrazeneca, l’Oms raccomanda di proseguire le vaccinazioni

L’Oms ricorda di essere “in contatto regolare con l’Ema. E con le autorità regolatorie nel mondo per le ultime informazioni sulla sicurezza dei vaccini anti Covid. Il comitato consultivo dell’Oms sulla sicurezza dei vaccini sta valutando attentamente gli ultimi dati a disposizione su AstraZeneca. Una volta che la revisione sarà completata – prosegue la nota –  l’Oms comunicherà immediatamente i risultati”.

“I benefici dei vaccini sono superiori ai rischi”

Accertamenti ma niente panico. L’Organizzazione sottolinea l’efficacia dei vaccini contro il coronavirus. Ma aggiunge che non sono in grado di ridurre le malattie o le morti per altre cause. “Gli eventi tromboembolici si sa che accadono con frequenza. Il troomboembolismo venoso è la terza malattia cardiovascolare più comune a livello globale”. Nelle campagne di vaccinazione estese – conclude il comunicato   è routine per i Paesi segnalare potenziali effetti avversi dopo l’immunizzazione. Questo non significa necessariamente che gli eventi sono legati ai vaccini. Ma è comunque buona pratica indagare su questi. Dimostra anche che il sistema di sorveglianza funziona. E che controlli efficaci sono in vigore”.

Le reazioni avverse sono poche su milioni di vaccinati

L’Oms Europa, via Twitter, sottolinea che “il numero di eventi avversi dopo la vaccinazione anti-Covid è estremamente basso. Tra milioni di persone già vaccinate”. I benefici sono superiori ai rischi. L’appello è ad andare avanti. Anche sul vaccino di Astrazeneca. Per il quale alcuni Paesi europei, Italia compresa, hanno disposto uno stop temporaneo e precauzionale. In attesa di indicazioni che potranno arrivare dalle indagini in corso su alcuni eventi tromboembolici segnalati. “La vaccinazione ridurrà malattie gravi e decessi causati da Covid-19 – conclude Oms Europa – ma non può impedire il verificarsi di altre malattie“.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica