Svolta nel caso Ilenia Fabbri, l’ex marito indagato per omicidio pluriaggravato. Perquisita l’officina

giovedì 11 Febbraio 13:59 - di Renato Fratello
Ilenia Fabbri

Svolta nelle indagini sul caso di Ilenia Fabbri, la donna trovata sgozzata sabato scorso nella sua abitazione di Faenza, nel Ravennate. Claudio Nanni, l’ex marito della 46enne ha ricevuto un avviso di garanzia per l’ipotesi di reato di omicidio pluriaggravato in concorso con persona ignota. Intanto, su disposizione della Procura di Ravenna, sono scattate anche perquisizioni della residenza dell’uomo e della sua auto-officina, sempre a Faenza.

Ilenia Fabbri, ecco l’identikit del killer

Come si legge sul sito dell’Ansa, la polizia sta lavorando all’identikit del killer. L’uomo è molto alto, ben piazzato, con spalle grosse ed era vestito di scuro. La descrive, scrive l’Ansa, come riportato da alcuni giornali è stata fatta dall’amica della figlia della donna che si trovava in casa al momento dell’omicidio. L’amica era riuscita a vedere di sfuggita l’uomo pensando che fosse un un ladro. Si era quindi chiusa nella sua stanza e aveva chiamato aiuto. La figlia della vittima era uscita da poco per andare assieme al padre, ed ex marito della vittima, a una concessionaria di Milano.

La testimonianza di un’amica della figlia

La giovane avrebbe prima sentito queste parole dalla vittima: «Chi sei? Cosa vuoi?», seguite dalle sue grida. La giovane ha sentito alcuni rumori, poi le urla della donna sono finite. Si legge ancora sul sito dell’Ansa che gli ematomi riportati su una spalla e sulla fronte lasciano pensare a cadute o a una suola di scarpa: come se l’assassino avesse voluto tenere ferma la vittima a terra per finirla.

L’ipotesi dell’omicidio su commissione

Già due giorni fa era emerso che tra le ipotesi al vaglio degli investigatori ci sia  l‘omicidio su commissione. Nell’abitazione non sono stati trovati segni di effrazione, né sarebbero state rinvenute impronte dell’assassino, dunque un’ipotesi è che qualcuno sia entrato in casa con una copia delle chiavi, mentre all’interno si trovavano Ilenia e un’amica della figlia. Dalle tracce di sangue rilevate, l’aggressione è iniziata ai piani superiori della casa, per poi terminare in un vano cucina dove la donna è stata uccisa con un coltello, come dimostrano i primi risultati dell’autopsia, eseguita ieri, che hanno confermato che ad uccidere la donna è stato un taglio praticato da tergo alla parte sinistra del collo che ha reciso vene e arteria.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )