Stellantis, Meloni: «I francesi si sono presi pure la Fiat. Basta svendite, l’interesse dell’Italia va difeso»

sabato 20 Febbraio 12:54 - di Eleonora Guerra
meloni fiat

Non una «fusione», ma «un’acquisizione in piena regola». Giorgia Meloni torna sul caso Stellantis, dove è ormai inequivocabile che compagine societaria e management parlano francese, con buona pace dell’idea ampiamente propagandata che quello tra Peugeot e Fca fosse un matrimonio alla pari. Invece, ha sottolineato Meloni, «i francesi di sono presi pura la Fiat». La leader di FdI ha sempre denunciato il rischio che l’operazione si rivelasse come l’ennesima «svendita» agli stranieri di un tassello importante del nostro sistema produttivo. Uno scenario che ora trova una nuova conferma: lo stop imposto allo stabilimento di Mirafiori, con apertura della cassa integrazione per i lavoratori.

Meloni: «I francesi si sono presi pure la Fiat»

«I francesi si sono presi pure la Fiat. Non c’è nessuna fusione tra Fca e Peugeot, ma un’acquisizione in piena regola: ora è ufficiale», ha scritto Meloni sulla sua pagina Facebook, linkando un articolo sulle nomine ai vertici dei vari marchi della società e sullo stop allo stabilimento di Mirafiori, dopo quello di Melfi con conseguente cassa integrazione per i lavoratori. «Nell’indifferenza degli ultimi governi e nel silenzio dei grandi media, continua – ha sottolineato Meloni – la sistematica e scientifica svendita del nostro sistema produttivo».

L’Italia resta senza una sua industria automobilistica

«La Nazione che ha lanciato marchi come Lancia, Alfa Romeo, Lamborghini, Maserati e Ferrari, non ha più una sua industria automobilistica», ha proseguito Meloni, chiarendo che «non è una questione di campanilismo, ma un fatto concreto che ha a che fare con il destino dei lavoratori italiani, delle Pmi dell’indotto e con il futuro stesso della nostra Patria». «Fratelli d’Italia – ha quindi ricordato la leader del partito – ha già portato a Mario Draghi numerose proposte per difendere l’interesse nazionale italiano. Sono battaglie che porteremo avanti con determinazione in Parlamento e in ogni sede. Sempre – ha concluso Meloni – dalla parte degli italiani».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *