«Non dica sciocchezze, professore!»: La Russa zittisce Prodi sul disastro dell’euro (video)

martedì 23 Febbraio 8:24 - di Lucio Meo

Sulla “Sette” va in onda in gustoso duello tra il professor Romano Prodi e il vicepresidente del Senato Ignazio La Russa, esponente di Fratelli d’Italia. La Russa fa notare a Prodi come il “cambio” tra lira ed euro abbia di fatto dimezzato, dal 2001, i risparmi degli italiani, creando le condizioni per la crisi economica. Un passaggio sbagliato, secondo La Russa, che ricorda come in sè l’euro non fosse un’idea sbagliata ma gli errori commessi nella fase di passaggio tra le valute hanno creato conseguenze durissime per tutti.

Prodi, dopo aver staccato il collegamento con Mirta Merlino, a “L’aria che tira“, si ricollega per rimbeccare La Russa, scaricando le responsabilità per l’euro sulla mancata sorveglianza.  “L’obiettivo del governo italiano era quello di andare nell’Euro con la Lira più svalutata possibile, in modo da aiutare le nostre esportazioni, tanto è vero che i tedeschi volevano 950 lire per ogni Marco e noi 1000, lo dissi al Cancelliere Kohl. Quando mi ha detto 990 io ho fatto un salto di gioia, Ciampi era felicissimo. Dopo i prezzi sono aumentati perché non si è fatta la sorveglianza”.
E La Russa: “Ma toccava alle istituzioni europee!”. “No, ai governi”, “Non dica sciocchezze professore, lei può insegnarmi tante cose ma non su questo…”, dice l’esponente di FdI, con Prodi che chiude: “Ma allora lei non capisce”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica