«Mi dite voi quando posso sedermi?»: Draghi inciampa sul cerimoniale. E Giorgetti lo soccorre (video)

mercoledì 17 Febbraio 13:12 - di Gigliola Bardi
draghi cerimoniale

Risoluto, esperto, buono per tutte le occasioni. Ma, sorpresa, anche Mario Draghi ha le sue incertezze. Terminata la sua lunga dichiarazione programmatica per la fiducia al Senato, il premier è rimasto in piedi un po’ più del dovuto, domandandosi cosa fare mentre l’Aula lo applaudiva. «Mi dite quando posso sedermi?», ha quindi chiesto Draghi, chiedendo informazioni sul cerimoniale a chi gli stava intorno, Giancarlo Giorgetti in primis.

Il soccorso verde di Giorgetti a Draghi

Giancarlo Giorgetti era seduto alla destra del premier e già un paio di volte era venuto in soccorso del premier durante il suo intervento. La prima quando Draghi ha avuto un lapsus sul numero degli italiani in terapia intensiva, fatto balzare a un insostenibile 2 milioni. Il premier, resosi conto dello scivolone, ha avuto un attimo di esitazione, interrotto prontamente dal suggerimento del ministro leghista, che lo ha riportato sulla cifra di 2mila. La seconda occasione è stata quando Giorgetti ha mostrato compiacimento per la frase di Draghi sull’irreversibilità dell’euro. Si è trattato di un passaggio politico particolarmente delicato, visto che era una chiara frecciata a Salvini. E, certo, al premier non dev’essere dispiaciuto trovare l’appoggio del leghista di maggior peso nel governo.

Draghi incerto sul cerimoniale: «Mi dite quando sedermi?»

Infine la questione del cerimoniale. «Mi dite voi quando posso sedermi?», ha chiesto Draghi e Giorgetti ha annuito al premier, che poi, pochi secondi dopo, ha preso il suo posto sulla poltrona più alta del governo, mentre la presidente del Senato Elisabetta Casellati ad annunciare la pausa dei lavori e la chiusura della seduta.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *