La Fornero ci prende in giro: “Io al governo Draghi? Avrei detto no, ho già sofferto tanto” (video)

giovedì 18 Febbraio 13:27 - di Alberto Consoli
Fornero a Tagadà

Le sarebbe piaciuto fare di nuovo il ministro? “No, ho molto sofferto…”. Cambiano i governi ma ce la troviamo sempre davanti Elsa Fornero. Dice di avere sofferto molto durante il suo mandato. Lo dica agli esodati. Fa troppo spesso ricorso al piagnisteo il ministro lacrime e sangue della ormai celebre e funesta riforma delle pensioni dell’era Monti. Ormai avrà una sua stanzetta a La 7, visto che se la spupazzano da tempo Giovanni Floris e Tiziana Panella a “Tagadà”. Quasi quotidianamente. Già si era distinta per i suoi “consigli” a Draghi, sempre in unica direzione, tasse e patrimoniale. Al che mercoledì 17 febbraio, nel giorno della fiducia al Senato per Mario Draghi, proprio la conduttrice del programma del pomeriggio in onda su La7, le ha chiesto a bruciapelo: “A lei avrebbe fatto piacere essere chiamata nella squadra di Draghi?”.

La Fornero a Tagadà: “Io ho già sofferto…”

La risposta è stata tutta un programma. Fornero durante Tagadà si è schermita, ha fatto una giravolta verbale. Ma sotto sotto, si evince che non avrebbe disdegnato l’idea di tornare “sul luogo del delitto”, per così dire.  Dunque, l’ex ministro del governo di Mario Monti, replica: “No. Cioè, piacere sì ma poi avrei detto no grazie”. Elsa Fornero allora cerca di parlare d’altro, ma la Panella ormai è incuriosita:  “Ma perché non ci sarebbe andata?”, al governo con Draghi. E la Fornero qui dà il peggio di sè: “Beh, se posso dire perché io quell’esperienza la ho sofferta tanto, ma veramente tanto. Ho cercato di lavorare, Draghi ha detto vogliamo bene al Paese. Io ho pensato al mio Paese, che non è una garanzia di non sbagliare. Io ho sofferto tanto”, ribadisce la Fornero. Questa “sofferenza” postdatata fa rabbia.

La sofferenza “post-datata” della Fornero

Non si è resa bene conto, evidentemente,  di quanta sofferenza (vera) ha arrecato. A chi è rimasto senza lavoro e pensione, ossia gli esodati; a chi pregustava di tornare dai suoi cari in famiglia dopo anni di onorato servizio. E invece, tutt’ora, si trova ancora ad “espiare” la riforma dell’ex ministro del Lavoro. Professoressa Fornero, la sofferenza è altra cosa. Naturalmente in studio a La 7 nessuno lo fa notare. Anzi, si godono l’ennesima ossessione che condisce tutti gli interventi pubblici della Fornero in queste settimane: l’ennesimo attacco al leader della Lega. Commentando le parole di Salvini ha affermato: “Non sono io che mi sonno scontrata con lui, è sempre stato lui a scontrarsi con me”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *