Boschi spalle al muro, Myrta Merlino la gela: «Lei sa che nel Pd vi vogliono morti»

mercoledì 3 Febbraio 18:50 - di Bianca Conte
Boschi Myrta Merlino Pd

Boschi, Myrta Merlino, il Pd: una triangolazione al fulmicotone che culmina in un botta e risposta di fuoco andato in scena oggi nello studio de La7. Myrta Merlino non fa sconti alla sua ospite di Italia Viva, e sono subito scintille. «Lei sa che nel Partito democratico vi vogliono morti»? Dopo i saluti di rito, Myrta Merlino entra subito nel vivo delle questioni e dello scontro di governo. In studio a L’Aria che tira su La 7 c’è Maria Elena Boschi, chiamata a commentare in studio gli ultimi giorni al tavolo delle consultazioni, culminate nel nulla di fatto annunciato ieri da Fico al presidente Mattarella. La situazione politica, in continua evoluzione, si è aggiornata come noto all’investitura conferita a Mario Draghi. E Myrta Merlino, nel riassumere polemiche e fatti, parte direttamente dallo scontro Pd-M5S e Italia Viva. Uno scontro che, semplifica la conduttrice, «Siete stati accusati di essere dei matti. Dei demolitori. Di aver mandato l’Italia a rotoli… In realtà, da quello che ho capito io – affonda il colpo appena assestato la giornalista – avevate in testa fin dall’inizio l’idea che si potesse arrivare qui. E che Draghi potesse essere “la” soluzione per il Paese». E dunque: «Lei sente di avere vinto?».

Boschi spalle al muro, Myrta Merlino comincia dal Pd…

La replica della Boschi è flebile e scontata: «No. Non direi che abbiamo vinto, abbiamo perso… Io sono convinta che possa vincere l’Italia se ci saranno le condizioni perché possa nascere un governo Draghi». Di quelle che si sono sentite dire e ripetere negli ultimi, interminabili giorni di liti, trattative propaganda e mercanteggi vari. Approdati a quello a cui Italia Viva puntava, lascia intuire chiaramente la conduttrice. Ossia: sfrattare Giuseppe Conte. Sfasciare la fragile alleanza Pd-M5S, puntando sulla nascita di un governo di “alto profilo” guidato da Mario Draghi. Esecutivo che, ovviamente, avrà i voti dei renziani. La contro-risposta della Merlino, condensata in un interrogativo retorico, recita testualmente: «Lei sa meglio di me che una parte del Pd vi vuole morti. C’è stato qualcuno che è rimasto amico anche personale, ma c’è un pezzo del Pd che pur di non vedervi più farebbe qualsiasi cosa», affonda il coltello nella piaga la Merlino.

Merlino alla Boschi: «Lei sa meglio di me che una parte del Pd vi vuole morti»

«Anche Andrea Orlando è un amico in termini personali, mi auguro che nessuno di loro ci voglia morti», controbatte la Boschi con aria tra lo sgomento e il trasognato. Poi aggiunge: «Sicuramente noi non abbiamo l’ansia di rivalsa verso il Pd o verso i colleghi che sono rimasti lì. Ci chiamiamo Italia Viva perché vogliamo pensare alle cose positive, belle, al paese che riacquista fiducia». Poi, parlando alla nuora perché la suocera intenda, chiude il cerchio mandando un messaggio dalla tv, direttamente a Orlando. «Al mio amico dico che il problema non è sempre il Pd. A me dispiace che con tutto quello che sta succedendo nel paese, tra la crisi sanitaria, quella economica e le scuole chiuse, il problema del Pd sia l’alleanza con i 5 Stelle. Per noi non è così. E questo è uno dei motivi per cui sono contenta di non essere più nel Pd».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )