Zingaretti inaugura Radio Immagina: dem sempre più egemoni nei media. La destra prenda appunti

giovedì 21 Gennaio 16:02 - di Valter Delle Donne
Radio Immagina

Si chiama Radio Immagina, ha già un robusto palinsesto e potrà essere ascoltata tramite App e attraverso le nuove tecnologie. Il Partito democratico l’ha presentata con notevole enfasi. E l’enfasi, per chi segue la comunicazione politica, è pienamente giustificata.  A chi chiede, infatti, come mai la sinistra sia da sempre egemone nei media, la risposta può arrivare anche da questa iniziativa del Pd.

Oggi il partito di Zingaretti, ragionando in un’ottica miope, non avrebbe bisogno di “investire” in una radio tutta sua. Ha già un plotone di giornalisti “in quota Pd”, a viale Mazzini. Alcuni di loro in posizioni apicali. Vanta opinionisti e conduttori esplicitamente espressione delle vecchie Botteghe Oscure.  Ma anche nel campo degli editori “indipendenti”, le radio “filodem” non mancano. Ad esempio, basta dare una sbirciata ai palinsesti e ai giornalisti e conduttori di Radio Capital (gruppo Gedi) per averne conferma. Anziché accontentarsi, come hanno fatto i politici di centrodestra negli anni berlusconiani, i dirigenti del Pd, con Zingaretti in primis, rilanciano. Investono quindi ulteriormente nei media e nei nuovi media.

E pensare che la destra sulle radio era arrivata prima

Da qui una radio web, un palinsesto serio, una redazione giornalistica corposa. E qualcuno di quei giovani redattori, c’è da scommetterlo, tra qualche anno sarà al Tg3, all’Ansa o in un grande quotidiano. E forse, un domani, alla direzione del Corriere della Sera. Già, perché anche l’attuale direttore Luciano Fontana, si è fatto le ossa all’Unità.

In questo contesto, lascia l’amaro in bocca sapere che la destra, negli anni ’70, era arrivata prima di tutti. Infatti, i pionieri della radio libera sono stati proprio i ragazzi del Msi. A Roma, con Radio Alternativa di Teodoro Buontempo. A Milano, con Radio University con Ignazio La Russa . Proprio l’attuale vicepresidente del Senato conduce ogni domenica sulla pagina Fb del Secolo una diretta streaming. Un bell’omaggio ideale a quella esperienza. Chissà che, la nuova radio del Pd non sia da sprone anche alla sponda avversaria. Magari iniziando a “immaginare” una Radio Immagina di destra.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica