«Voglio bene a Silvio», Alba Parietti si commuove per Berlusconi: le parole che non ti aspetteresti

venerdì 15 Gennaio 11:43 - di Giulia Melodia
Alba Parietti su Berlusconi

«Mi ha commosso. E davvero io a Silvio voglio bene». Sono parole toccanti e pregne di gratitudine, quelle di Alba Parietti su Berlusconi, ricoverato al Centro cardio toracico di Monaco, ospedale specializzato del Principato, per quello che il suo medico curante, Alberto Zangrillo, ha spiegato essere «un problema cardiaco aritmologico». Un ricovero che lo stesso Cavaliere ha riassunto, ridimensionandolo, dicendo che si è «reso necessario solo per alcuni accertamenti poco più che di routine, impostimi dalla prudenza dei miei medici curanti».

Alba Parietti su Berlusconi: parole di affetto e stima

Una notizia, quella del ricovero di Berlusconi, che ha scosso Alba Parietti che, notoriamente schierata su altri fronti politici, ha riservato al leader azzurro parole di stima, affetto e riconoscenza. Dichiarazioni che stupiscono non perché rivelano quando in realtà moltissimi sanno e condividono sulla generosità e il rispetto per un uomo, un imprenditore, un politico, leale e capace di amicizia e solidarietà umana. Ma perché dette da lei, “la gamba lunga della sinistra”. Il volto televisivo che in passato non ha mai fatto fatto mistero, come ricorda anche oggi, di «non parteggiare per lui sul piano politico. E di avere opinioni diverse in proposito», forse per la prima, vera volta, apre il cuore a considerazioni inedite. E sul suo profilo Instagram, postando una foto di Silvio Berlusconi, affida ai social parole commosse che tradiscono un affetto e un’amicizia che vanno oltre le divergenze di vedute. O “il segreto” (peraltro mai celato dalla showgirl) della cabina elettorale.

Saputo del ricovero «mi è dispiaciuto tantissimo e mi sono preoccupata»

E infatti, la stessa Parietti su Berlusconi, rivela: «Voglio dirvi questo perché davvero ne vado felice ed orgogliosa. Conosco quest’uomo da circa quarant’anni. Ho sempre lavorato per lui. Non ho mai votato per lui, e gliel’ho sempre detto. Ma ci siamo sempre rispettati: e il rispetto ha portato affetto». E ancora: «Imparare a voler bene a qualcuno vuol dire imparare a conoscerne le qualità umane. Oggi ero per strada, mi arriva una telefonata, mi dicono che lui sta male. Ma davvero? Mi è dispiaciuto tantissimo e mi sono preoccupata».

«Mi ha richiamato per rassicurarmi personalmente»

«Chiamo amici, ma non disturbo Zangrillo: lo vedo al tg. Sento parole molto rassicuranti – prosegue nel suo post la Parietti –. Poi mando un messaggio di auguri e di vicinanza a un suo assistente. 10 minuti dopo, come fa spesso quando lo cerchi per cose importanti (cosa che fanno in pochi), per qualsiasi motivo, mi richiama per rassicurarmi, personalmente, sulle sue condizioni». Un gesto degno di nota che, infatti, la showgirl non vuole e non fa passare inosservato.

«Mi ha commosso. Davvero io a Silvio voglio bene»

Del resto, come lei stessa riconosce: «È stato per tutta la vita il mio datore di lavoro. Abbiamo avuto spesso divergenze su questioni politiche e opinioni. Ma mai mi ha fatto pagare il fatto di non parteggiare per lui, sul piano politico, o di avere opinioni diverse in proposito … Ce ne fossero tante di persone come lui». Che poi, in un inciso aperto alla riflessione, aggiunge anche: «Tutta la mia felicità davvero nel sentire la sua voce sicura, e nel sapere che ci ha tenuto a rassicurarmi personalmente, come avrebbe fatto un amico. Perché, anche se abbiamo avuto spesso visioni diverse, il rispetto alla fine è quello che rende due persone amiche. Perché voler bene a qualcuno è soprattutto portargli rispetto». «Mi ha commosso – conclude quindi Alba Parietti in un crescendo di emozione a affetto –. E davvero io a Silvio voglio bene».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica