Alba Parietti furibonda, appare su un manifesto di CasaPound: «Vi faccio passare la voglia»

giovedì 9 maggio 10:22 - di Franco Bianchini

Compagni di tutto il mondo unitevi. Fate quadrato attorno ad Alba Parietti. Difendetela, perché è in pericolo. Lei è infuriata. Sì, perché la sua foto è stata usata – udite, udite – in un manifesto di un candidato di CasaPound con la scritta ironica “Lei non voterà così”. Come si è permesso, costui? Chi sarà mai questo Marco Racca, il cui nome compare nella lista della Tartaruga? Vietato toccare Alba Parietti, che va in tv con il suo orgoglio rosso a parlare di fascismo e antifascismo come se fosse all’altezza di uno storico come Renzo De Felice o di uno scrittore come Giampaolo Pansa. E la coscia lunga della sinistra ha subito annunciato querela.

Il botta e risposta tra Alba Parietti e il candidato

Immediata la risposta di Racca: «Alba Parietti ha collezionato magre figure, arrivando a zittire una ausiliaria della Rsi di 94 anni (ed è stata “costretta” dal pubblico a chiederle scusa). Tra le due non ho dubbi da che parte stare. Oltre alla storia, sarebbe meglio che studi anche la diffamazione, non ho mica detto nulla di falso… A meno che non mi vota, ovviamente, se mi vota effettivamente l’ho diffamata. Si faccia una risata, Alba, ce ne ha già fatte fare tante da bravissima attrice e altrettante da opinionista storica e politica». Ma la Parietti è intenzionata ad andare fino in fondo: «O lei leva questa schifezza di manifesto elettorale usando la mia faccia o io uso la sua e le faccio passare la voglia di fare lo spiritoso. La denuncio. Lei sta facendo un abuso vergognoso».

Poche settimane fa l’attacco alla Cuccarini

Ultimamente, durante una delle sue crociate politiche, Alba Parietti aveva attaccato anche Lorella Cuccarini, “colpevole” di essere sovranista e quindi di non appoggiare il pensiero unico che la sinistra vorrebbe imporre: «Non sapevo che Lorella si occupasse di politica… Interessante il sup spunto sociologico e politico. Quindi dopo Gramsci e Berlinguer c’è Salvini. È veramente una teoria molto molto interessante che mi fa capire quanto sia attenta alla politica e alla storia… Mi sembra evidente che il pensiero di Lorella sia ben allineato con Salvini».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • giovanni vuolo 9 maggio 2019

    Stavolta sto dalla parte della Parietti. Infelice la scelta di affidare alla pseudo opinionista di sinistra di veicolare la propria immagine. E’ controproducente, perché le persone molte volte non si soffermano a leggere le didascalie, e dunque il nostro candidato potrebbe averne un ritorno negativo; magari l’elettore potrebbe associare le sue capacità a quelle della sig.ra Parietti che, com’è noto, è diversamente intelligente.

  • In evidenza

    contatore di accessi