Ucciso Franco Colleoni, ex segretario provinciale della Lega. Aveva numerose ferite alla testa

sabato 2 Gennaio 16:53 - di Redazione
Franco Colleoni

Franco Colleoni, 68 anni, è stato trovato senza vita questa mattina a Dalmine, in provincia di Bergamo, nel cortile della sua abitazione vicino al suo ristorante. Che gestiva con la sua famiglia. Il corpo presentava numerose ferite alla testa. Colleoni era stato assessore al Comune di Dalmine e segretario provinciale della Lega fino al 2004. Colleoni aveva poi lasciato la politica attiva e gestiva il ristorante ‘Il Carroccio’.  Tra le ipotesi, c’è quella della rapina o furto degenerati, anche se in questa prima fase il lavoro è a 360 gradi.

Il sindaco di Dalmine: Colleoni dava sempre spunti interessanti

“E’ una cosa assurda. Umanamente sono addolorato. Lo conoscevo da anni, da quando era stato assessore quando mio padre era sindaco a Dalmine. Non era più in politica da tempo, ma dava sempre spunti interessanti”. Così Francesco Bramani, sindaco di Dalmine ed esponente della Lega, commenta la morte di Franco Colleoni.

Forse il movente è una rapina finita male

“Ho parlato con i carabinieri, che non si sono sbilanciati. Però mi hanno parlato di una scena agghiacciante, con Colleoni che aveva moltissime ferite alla testa”. Per Bramani una rapina è “strana. Il sabato mattina, con i ristoranti chiusi in questo periodo. Però è inutile sbilanciarsi”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica