“Tomasi, sei nel mirino”: lettera minatoria al sindaco di Pistoia (FdI). Nella busta anche una lama

giovedì 28 Gennaio 20:52 - di Gigliola Bardi
lettera minatoria sindaco pistoia

Una lettera minatoria con una lama è arriva al sindaco di Pistoia, Alessandro Tomasi di FdI. È stato lo stesso primo cittadino a denunciare l’accaduto sulla sua pagina Facebook. “Ho ricevuto questo buongiorno. Una busta con dentro una lettera e una lama. Nella nostra bellissima città, non cediamo a queste vigliaccate e a queste minacce. Avanti”, ha scritto Tomasi in un post, pubblicando la lettera. In cui si legge un messaggio esplicito: “Sei nel mirino”.

Le indagini sulla lettera minatoria al sindaco di Pistoia

Sei nel mirino perché il livello che hai non ti spetta… non sei nulla!!”, si legge nella lettera minatoria scritta a caratteri cubitali. La missiva ora è all’attenzione della Digos, che sta verificando se sia possibile rintracciarvi qualche impronta digitale. Non si esclude nulla: né il gesto di un folle, né un’azione più organizzata. “Piena solidarietà” al sindaco, che quando è stato eletto ha realizzato una “vittoria storica”, è stata espressa dal Presidente della Regione, Toscana, Eugenio Giani. “Tutte le istituzioni devono essere unite nel respingere ogni forma di violenza”, ha scritto sui suoi social il governatore.

La solidarietà di FdI a Tomasi

“Come al solito, di fronte a chi, ogni giorno, si impegna e lavora per la comunità, c’è chi è capace soltanto di riversare odio e minacce, nascondendosi dietro l’anonimato. Un gesto vigliacco, che mi auguro tutti vogliano condannare con assoluta fermezza”, ha commentato poi il senatore di FdI, Patrizio La Pietra. “Al sindaco Tomasi, al mio amico Alessandro e alla sua famiglia, va tutta la mia solidarietà. Fratelli d’Italia non si lascerà certo intimorire da queste dimostrazioni di violenza anonima, frutto avvelenato di un clima troppo spesso incline all’intolleranza e alla demonizzazione dell’avversario politico“.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica