Mozione di sfiducia a Conte, in due giorni la petizione di FdI ha superato le 250mila firme

lunedì 4 Gennaio 20:46 - di Sveva Ferri
sfiducia conte

Cresce in maniera esponenziale l’adesione degli italiani alla raccolta firme online di FdI per sostenere la mozione di sfiducia al governo Conte. Lanciata sabato, ieri la petizione aveva già ottenuto 100mila sottoscrizioni. Oggi, a due giorni di distanza, quelle firme di italiani che non ne possono più del baraccone giallo rosso sono diventate più di 250mila.

FdI dà voce ai cittadini: gli italiani votano la sfiducia a Conte

È stata l’agenzia di stampa Adnkronos a rivelare i numeri della raccolta firme, sottoscrivibile all’indirizzo sfiduciamoilgovernoconte.it. Si tratta di numeri che ancora di più danno ragione a FdI e alla sua volontà di arrivare a staccare la spina, finalmente, a questo governo. Un proposito che ogni giorno che passa diventa sempre di più una necessità, sia alla luce della disastrosa gestione dell’emergenza sanitaria ed economica, sia alla luce di quella che il deputato di FdI, Andrea Delmastro, ha definito una “oscena commedia di Palazzo”, ovvero i continui litigi all’intero della maggioranza per una poltrona in più.

Donzelli: “Basta con il valzer delle poltrone, si torni al voto”

“Questo governo per noi non doveva proprio nascere. Per forze politiche così diverse – ha ricordato il deputato Giovanni Donzelli nel corso della trasmissione Agorà – è impossibile governare insieme. Hanno idee diverse, obiettivi diversi, progetti diversi e si sono messi insieme non essendo stati votati dagli elettori. Invece di questo valzer delle poltrone, sarebbe più coerente andare in Parlamento, sfiduciare questo governo, tornare al voto e far eleggere un governo che possa offrire responsabilità e stabilità al Paese”. Dando tutte le risposte che servono, a partire dal Recovery Plan.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica