Milano fuori controllo, extracomunitario ubriaco prende a bottigliate i passeggeri sul bus

mercoledì 27 Gennaio 15:26 - di Gabriele Alberti
Milano extracomunitario

Paura a Milano. Un extracomunitario ubriaco ha dato in escandescenza mentre viaggiava sulla linea 92 in zona Bovisa. Un altro episodio  tra i tanti denunciati da Riccardo De Corato, assessore alla Sicurezza di regione Lombardia e consigliere comunale a Palazzo Marino di FdI. Il sindaco Sala è distratto, da tempo la sicurezza sui mezzi di trasporto pubblico a Milano sta raggiungendo livelli di guardia. E pensare che il sindaco ha pure aumentato a 2 euro il biglietto.

Extracomunitario semina il panico sulla linea 92

L’uomo  con tanto di bottiglia d’alcol in mano, ha  creato il panico sull’autobus: è la cronaca milanese di Libero a riportare o fatti. Con la bottiglia che brandiva contro i passeggeri ha distrutto poi il dispenser di gel disinfettante di cui era munito il mezzo. Per consentire l’intervento delle forze dell’ordine il servizio di trasporto è stato interrotto per il tempo necessario.

De Corato: “Sala si occupi della sicurezza”

«La Polizia di Stato e la security di Atm sono intervenuti per ripristinare il servizio interrotto – dichiara De Corato a Libero. L’uomo è stato portato in Questura per essere identificato e a suo carico è stata fatta una denuncia per interruzione di pubblico servizio e una per danneggiamenti». Ma questo non è che l’ennesimo episodio che funesta la vita del personale dei mezzi pubblici e dei treni.  L’assessore regionale ha ricordato che i sindacati dei tranvieri sono tornati anche nei giorni scorsi a denunciare l’insicurezza sul posto di lavoro. Anche perché la linea 92 è ben nota per atti di quotidiana ordinaria follia. La giunta Sala si occupa d’altro, delle piste ciclabili, in primis.

“Bus dormitori di extracomunitari drogati”

«Si tratta dell’ennesimo episodio di violenza che avviene su questa linea. Solo pochi giorni fa i sindacati hanno denunciato i pericoli che corrono quotidianamente i lavoratori e l’inerzia dell’azienda. Non è pensabile – aggiunge De Corato- che dopo una certa ora i mezzi di superficie diventino dormitori, molto spesso, di persone alterate da droga o alcolici. Il personale Atm ha il diritto di svolgere il proprio servizio in sicurezza come lo hanno anche i passeggeri che pagano un biglietto aumentato a due euro dal sindaco Sala». De Corato pertanto, ha chiesto urgentemente a Palazzo Marino, di fare il punto della situazione. Stilare un dossier sul numero degli episodi che hanno messo a repentaglio la sicurezza di conducenti e passeggeri  negli ultimi anni: il tutto «per chiedere il numero e la presenza dei vigili del nucleo tutela trasporto pubblico sui mezzi di superficie».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *