Mascherina abbassata al supermercato, si scatena la rissa: cassiere e cliente in ospedale

mercoledì 13 Gennaio 11:09 - di Edoardo Valci
mascherina

Ancora violenza. Un uomo entra al supermercato con la mascherina abbassata e scatta la lite. Protagonisti un cliente e un addetto di un’attività in pieno centro a Fabriano. Il cassiere ha ripreso il cliente e gli ha chiesto di mettere meglio la mascherina, come prescritto dalle norme anti-coronavirus. A quel punto si è scatenato l’inferno. In un primo momento i due hanno iniziato a discutere, poi hanno alzato i toni, fino a giungere allo scontro fisico all’esterno dell’attività commerciale. In mezzo alla strada sono volati calci, schiaffi e pugni.

Lite per la mascherina, l’intervento della polizia

I poliziotti sono intervenuti e hanno diviso i due uomini. Si trattava di due persone sulla quarantina  che hanno fatto ricorso alle cure del pronto soccorso dell’ospedale Engles Profili, per traumi e contusioni. L’addetto del supermercato ha avuto una prognosi di 30 giorni, secondo il riferito dell’ospedale.

Imperia, bottigliate in un ristorante

Ma non solo. Un altro episodio di violenza a Imperia. Un cliente ha aggredito il dipendente di un ristorante con una bottigliata in testa dopo essersi rifiutato di indossare la mascherina. Il cliente era entrato per ordinare alcuni piatti da asporto. L’uomo gli ha detto di indossare la mascherina, ma lui ha risposto con un no secco. Ha avuto inizio una discussione. Il cliente ha afferrato una bottiglia e ha colpito il dipendente.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )