L’Ema autorizza il vaccino Astrazeneca e l’Ue svela il contratto: ecco come funziona e quanto ci costa

venerdì 29 Gennaio 20:30 - di Luciana Delli Colli
vaccino astrazeneca

È arrivato l’atteso sì dell’Ema, l’Agenzia europea del farmaco, al vaccino Astrazeneca. Il via libera è, però, condizionato: il siero potrà essere somministrato solo dai 18 anni in su. Nessuna limitazione, invece, per gli over 65, come prospettato dalla Germania. Si tratta del terzo vaccino anti Covid autorizzato. E se dal punto di vista sanitario le cose si sono sbloccate, restano i nodi contrattuali. Con la presidente della Commissione Ursula von der Leyen che avverte: “Mi aspetto che l’azienda consegni i 400 milioni di dosi, come concordato”.

Come funziona il vaccino Astrazeneca

Anche per Astrazeneca, come già per Pfizer e Moderna, serve una seconda dose a distanza di 4-12 settimane. Il vaccino, ha spiegato ancora l’Ema, negli studi clinici ha dimostrato un’efficacia di circa il 60%. E, benché sugli over 65 non ci siano ancora “abbastanza risultati”, l’Ema ha comunque osservato una “risposta immunitaria”. Via libera anche per gli anziani, quindi. L’azienda ha poi puntualizzato, però, che “il regime ha mostrato nei trial clinici di essere efficace nel prevenire Covid-19, con un 100% di protezione contro la malattia grave e il rischio di ospedalizzazione”.

Svelato il contratto: ecco quanto ci costa

Restano invece aperte le diffidenze contrattuali. La Commissione oggi ha reso pubblico il contratto sottoscritto con l’azienda, dal quale risulta che l’importo totale per il vaccino Astrazeneca è di 870 milioni di euro, che rappresenta il costo totale che la casa farmaceutica prevede di sostenere per fornire il vaccino all’Ue, ma che potrebbe variare anche del 20% in caso il conto finale non torni. In questa cifra dovrebbero essere già compresi i 336 milioni pagati in anticipo dall’Ue per finanziare la capacità produttiva in modo da avere le dosi nelle quantità previste al momento dell’autorizzazione. Ovvero quelle che sono diventate motivo di contenzioso. Nel primo trimestre dovremmo averne 80 milioni, Astrazeneca le ha tagliate a 31 milioni.

Von der Leyen: “Astrazeneca consegni le dosi concordate”

“Mi aspetto che l’azienda consegni  400 milioni di dosi, come concordato. Continueremo a fare tutto quello che possiamo per assicurare vaccini agli europei, ai nostri vicini e ai nostri partner in tutto il mondo”, ha assicurato Ursula von der Leyen, via social network.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )