Influenza, casi sotto la soglia grazie all’uso delle mascherine. 1,4 malati ogni mille assistiti

sabato 9 Gennaio 17:51 - di Redazione

L’influenza dà ancora tregua. In Italia, nella settimana dal 28 al 3 gennaio, l’incidenza delle sindromi simil-influenzali è stabile e sotto la soglia. Con 1,4 casi per mille assistiti: in pratica circa 85.000 italiani malati, in calo rispetto alle settimane precedenti. Nella scorsa stagione in questa settimana il livello di incidenza era pari a 4,9 casi per mille assistiti.

Questa la situazione fotografata dall’ultimo rapporto Influnet, in cui sui precisa che “causa emergenza Covid-19, P.A di Bolzano, P.A. di Trento, Sardegna, Campania e Calabria non hanno ancora attivato la sorveglianza”. Dall’inizio della sorveglianza il totale è di circa 1.312.000 casi.

In tutte le Regioni italiane che hanno attivato la sorveglianza, il livello di incidenza delle sindromi simil-influenzali è sotto la soglia. Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 2,91 casi per mille assistiti, nella fascia 5-14 anni a 0,98, nella fascia 15-64 anni a 1,36 e tra i 65enni e ‘over 65’ è pari a 1,10 casi per mille assistiti.

Le misure di contenimento per il Covid, mascherine, distanziamento, lavaggio delle mani, abbattano anche la circolazione dei virus influenzali, come peraltro è stato già osservato in Italia questa estate. Avere una stagione influenzale mite sarebbe un grande vantaggio per combattere il coronavirus nei mesi in cui è attesa la “terza ondata”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *