Fratelli d’Italia: “Merlo, capo dei responsabili, è in conflitto di interessi. E mette a rischio l’Italia”

mercoledì 27 Gennaio 13:24 - di Redazione

Quello che nessuno dice sul neonato gruppo Maie. Il raggruppamento dei ‘responsabili’ che vorrebbero disperatamente tenere in sella Giuseppe Conte. Un’operazione voluta e siglata dal sottosegretario agli Esteri Riccardo Merlo.

Fratelli d’Italia: il capo del Maie è in conflitto di interessi

Il sottosegretario Merlo, che con la sua sigla Maie degli italiani eletti in Sud America ha permesso la nascita del gruppo di “responsabili europeisti” a sostegno di Conte, sarebbe coinvolto in un gravissimo caso di conflitto di interessi. Che potrebbe aver esposto l’Italia a ingerenze straniere”. La denuncia arriva dal senatore Giovanbattista Fazzolari di Fratelli d’Italia.

Il doppio incarico del suo segretario particolare Ramundo

“Risulta infatti che il dottor Daniel Oscar Ramundo avrebbe ricoperto contemporaneamente il ruolo di segretario particolare del sottosegretario agli Esteri e di deputato del Parlamento del Mercosur. Che è l’istituzione parlamentare del mercato comune dell’America Meridionale.

Dal curriculum di Ramundo pubblicato sul sito Mae risulta che si è dimesso dalla carica di deputato. Ma sul sito del Mercosur si evince che sia rimasto deputato fino al 31 dicembre del 2020. Cioè per l’intero periodo in cui è stato segretario particolare del sottosegretario Merlo”, prosegue Fazzolari che ha presentato una interrogazione parlamentare sul caso.

“Hanno esposto l’Italia al rischio di ingerenze straniere”

Insomma, Merlo e Ramundo, oltre ad aver dichiarato il falso, avrebbero esposto la nostra nazione a possibili ingerenze. E interferenze straniere. “Ritengo che su questo punto il sottosegretario Merlo debba fare immediatamente chiarezza. Soprattutto ora che le sorti del prossimo governo rischiano di dipendere da un gruppo di voltagabbana. Che si autoproclamano ‘responsabili’. E che trovano l’immediata dignità di un gruppo parlamentare al Senato proprio sotto la sigla del Maie di Merlo. Se queste sono le premesse del nuovo gruppo di Giuseppe Conte, non osiamo pensare a cosa si ridurrebbe il Conte ter”.

Alla Camera la stessa denuncia è contenuta nell’interrogazione firmata da Delmastro Delle Vedove. Che chiede al ministro degli Esteri Di Maio lumi sull’assunzione da parte di Merlo dell’onorevole Daniel Ramundo come suo segretario particolare con un compenso e lordo annuo 50.000 euro. Un fatto di estrema gravità: lo Stato Italiano ha pagato direttamente un parlamentare eletto in rappresentanza di uno Stato estero. Ma non basta, si potrebbe addirittura configurare l’ipotesi di falso ideologico in atto pubblico. Se venisse accertato che Ramundo abbia presentato un curriculum con informazioni false. Per ottenere un lavoro nel settore della pubblica amministrazione.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )