Bassetti: «Finitela di dare bastonate agli italiani, la situazione non sta esplodendo». E lo dimostra

sabato 9 Gennaio 12:59 - di Redazione

In questo momento non mi pare che la situazione stia esplodendo. Ovvero ci sono Regioni che sono in piena seconda ondata e la terza la vedremo. Ma ci sono altre Regioni che hanno ospedali non pieni e l’indice Rt intorno a 0.90 o 0.95 comunque sotto 1″. Parola dell’infettivologo Matteo Bassetti.

Bassetti: “Basta terrore. Non penalizziamo gli italiani”

Che invita a non generalizzare. A non terrorizzare. “Quindi fare di tutta l’erba un fascio e dire che tutta Italia deve andare in lockdown è sbagliato. Siamo oltre 60milioni di italiani e la misura unica non va bene“. Parole chiare quelle del direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova. E componente dell’Unità di crisi Covid-19 della Liguria.

Il lockdown uguale per tutti è un errore

Nessun confinamento nazionale, dunque, spiega Bassetti facendo il punto sulla situazione epidemiologica. “Mentre il sistema dei colori ha fatto bene ed è metodologicamente corretto – aggiunge – Veniamo da 10 mesi, in cui tranne l’estate, siamo stati sempre chiusi. E obbiettivamente non si possono solo e sempre bastonare gli italiani”. Va contro corrente, ma lo dice.

Sbagliate le scelte del governo per il Natale

E attacca le scelte del governo, quando è necessario. “La scelta fatta a Natale di diversificare i colori in pochi giorni, uno rosso due giorni gialli, e permettere alle persone di fare acquisti non è stata molto intelligente. E’ stato il periodo peggiore degli ultimi mesi – conclude Bassetti – Questa scelta è stata dal principio sbagliata, come ho sempre detto, e non ha fatto contento nessuno”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica