Vaccini, primi stop in Germania per dubbi legati alla temperatura e alla conservazione delle fiale

domenica 27 Dicembre 19:48 - di Robert Perdicchi

Alcune città tedesche, in particolare in Baviera, hanno rallentato o cancellato la somministrazione delle prime dosi di vaccino Pfizer. I dubbi sulla conservazione delle fiale sul rispetto della ‘catena del freddo’ hanno condizionato le procedure nel v-day. In particolare, l’iter ha subìto uno stop nel distretto di Lichtenfels, come hanno segnalato i media locali.

Primi stop ai vaccini in alcune città della Germania

Campagna di vaccinazione a tappeto

La Germania ha iniziato ufficialmente la campagna nazionale per vaccinare contro la Covid-19 i residenti più vulnerabili, unendosi ad altri Paesi europei in uno sforzo coordinato ma ricevendo molti più vaccini dell’Italia. I primi ad essere immunizzati saranno gli ultraottantenni, come il personale ospedaliero e delle case di cura, che sono particolarmente a rischio.

Inizialmente, la Germania si affiderà a squadre mobili di vaccinatori per arrivare a questo obiettivo. Gli oltre 400 centri di vaccinazione previsti non saranno operativi prima dei prossimi giorni. A Berlino, un ospite di una casa di riposo di 101 anni ha ricevuto il vaccino, nel distretto meridionale di Steglitz, sotto gli occhi dell’assessore cittadino alla Salute, Dilek Kalayci.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica