Uccide i figli di 15 e 13 anni a coltellate. Poi si toglie la vita. Tragedia nel Padovano

domenica 20 Dicembre 19:32 - di Redazione

Tragedia a Trebaseleghe, nel Padovano: un padre ha ucciso i due figli minorenni  e poi si è tolto la vita. La tragedia scoperta poco dopo le 15 nella villetta di via Sant’Ambrogio.

Le giovani vittime sono una ragazzina di 15 anni e il fratello di 13. L’uomo è di origini veneziane, originario di Scorzè: si chiama Alessandro Pontin e aveva 49 anni. Li avrebbe colpiti con un coltello mentre dormivano, infine  si è tolto la vita allo stesso modo, usando la stessa arma con la quale aveva infierito sui propri figli.  E’ stato il fratello dell’uomo a scoprire cos’era accaduto nella villetta e ad allertare i carabinieri.

Inizialmente sembrava che l’uomo  avesse semplicemente sequestrato i due ragazzi – Francesca di 15 anni e Pietro di 13 – anche se nessuno riusciva  a fornire una motivazione per un gesto del genere. Invece del sequestro, la tragedia e il lutto.

Alessandro Pontin era separato dalla moglie da alcuni anni. La madre di Francesca e Pietro, avvertita dell’omicidio, è stata ricoverata in ospedale per un malore.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica