Sanremo, Morgan escluso dai big. In gara il rivale Bugo. Amadeus: sarà il festival della rinascita

mercoledì 16 Dicembre 15:33 - di Riccardo Angelini
Sanremo Morgan

Amadeus ha presentato la 71esima edizione del Festival di Sanremo augurandosi che la rinascita del Paese possa partire proprio dalla rassegna musicale più famosa d’Italia. La sede sarà sempre il teatro Ariston, anche se il pubblico dovrà mantenere le distanze e i tamponi saranno eseguiti giornalmente.

Sanremo, tra i 26 big non ci sarà Morgan

La notizia odierna è che tra i 26 big in gara non ci sarà Morgan. Il quale sarà comunque nella giuria della finale di Sanremo Giovani. Appare sempre più probabile – a quanto apprende l’Adnkronos – che nella lista dei 26 Big di Sanremo 2021 ci sarà Bugo, che l’anno scorso fu protagonista con l’ex Blue Vertigo di una clamorosa eliminazione. 

Morgan: è tutto decisamente comico

Così scrive Morgan sul suo profilo Instagram: “All’indomani dell’annuncio della mia esclusione dalla gara del festival di Sanremo, che battezzeremo ‘il pacco di Natale’, o “la balla di Mozart’, per via della goliardica motivazione annessa ufficiosamente, ovvero per ‘scelta artistica’, che scatena grande ilarità in quanto parole proferite da chi artista non lo è ma soprattutto non accompagnate da alcuna motivazione nel merito delle canzoni che sono state proposte, anche se ciò è logico perché tale commissione innanzi tutto non ha competenze in ambito musicale quindi non potrebbe argomentare ma soprattutto perché credo che le canzoni non siano state ascoltate. E tutto questo è decisamente comico”.

L’annuncio del nuovo album

“Infatti il mio buon umore mi ha fatto venire voglia di compiere a mia volta una scelta artistica ovvero di pubblicare gratuitamente un album inedito al pubblico che ha sete di musica, in questo caso si tratta del mio lavoro di riarrangiamenti e di interpretazione in chiave moderna del repertorio della musica dal periodo barocco di Vivaldi e Scarlatti fino all’impressionismo francese di Ravel e Satie, passando ovviamente per Bach e Beethoven che non devono mai mancare quando si tratta di scelte di grandi capolavori, ma questo credo che uno che si chiama Amadeus lo sappia”.

E nei commenti qualcuno ipotizza subito una mossa pubblicitaria per lanciare l’album ‘La Musica Seria’ e per dare il via ad un nuovo tour di ospitate televisive.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )