Mentana umilia Conte e Di Maio: “Spostatevi adesso, vogliamo vedere i vaccini, non voi…”

domenica 27 Dicembre 19:05 - di Leo Malaspina

La solita passerella di Luigi Di Maio, quello che aveva annunciato l’abolizione della povertà, finisce nel mirino del più autorevole giornalista italiano, Enrico Mentana, che affonda la spada dell’ironia in un post su Instagram nel quale fa notare come sia il caso, adesso, di lasciare il proscenio ai vaccini. “Il grande Dino Risi diceva a Nanni Moretti, che si metteva al centro di ogni inquadratura, “spostati e lasciami vedere il film”, scrive Mentana, postando un fotomontaggio che ritrae Conte e Di Maio con i loro proclami, iperpresenzialisti, sulla libertà ritrovata grazie ai vaccini. Spostatevi, per favore…

Pochi minuti prima Di Maio aveva lanciato il suo lungo messaggio da Istituto Luce: “Oggi, con il vaccine day, comincia l’ultimo miglio di questa lunga pandemia. Sarà probabilmente il più faticoso, ma molto presto inizieremo a vedere l’arrivo. Il vaccino anti covid è l’unica arma che abbiamo per fermare il virus. Pian piano ci riporterà la nostra libertà: torneremo a sorriderci senza mascherina, ricominceremo a vivere le nostre giornate”.

Quasi superfluo sottolineare che anche il premier Conte si sia esibito nel solito esercizio di enfasi e retorica, sotto la guida del tragicomico Casalino: “Oggi l’Italia si risveglia. È il #VaccineDay. Questa data ci rimarrà per sempre impressa. Partiamo dagli operatori sanitari e dalle fasce più fragili per poi estendere a tutta la popolazione la possibilità di conseguire l’immunità e sconfiggere definitivamente questo virus”. E sui morti, oltre 70mila, 300 anche oggi, come al solito neanche una parola di pietà.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *