«Italiani fate schifo, siete figli di…»: ecco il video di Sy, l’uomo che dirottò e incendiò uno scuolabus

giovedì 3 Dicembre 12:22 - di Milena Desanctis
dirottò e incendiò un bus

C’è un video dell’uomo che dirottò e incendiò uno scuolabus a San Donato Milanese. Il filmato che era stato “secretato” per evitare rischi di emulazione è stato ora pubblicato in esclusiva dal Giornale. L’autista il 20 marzo 2019 dirottò e incendiò il bus all’interno del quale c’erano 52 bambini , due insegnanti e una bidella. L’autobus era partito da una scuola di Crema e l’autista  era pronto a incendiare tutto su una pista di Linate. Quando fu arrestato i carabinieri del Ros scoprirono che aveva annunciato la sua missione con video pubblicato sui social. Ma sul video di Sy Ousseynou, scrive il Giornale,  sia la procura che il presidente della Corte d’assise imposero il segreto. L’uomo il 14 luglio è stato condannato a 24 anni di carcere.

Dirottò e incendiò un bus: il video di Sy

«Viva l’Africa, viva gli africani», è l’esordio di Sy. L’autista ha un cappello calato in testa, del volto coperto si intravvedono solo gli occhi.  «Nel Mediterraneo i pescatori non pescano più pesci ma pescano esseri umani, bambini devastati dai pescecani, le nostre donne, i nostri uomini valorosi, le nostre mamme che si inabissano urlando». Di fronte alle tragedie dei profughi, Sy accusa gli italiani, «intanto cosa sono, dei negri, più muoiono meglio è “sti selvaggi di merda… che muoiano tutti, chi se ne frega”». Io, dice il sequestratore, «sento il dolore delle persone che si sono inabissate».

«Fate schifo, figli di p…»

E poi ancora: «Fate schifo, figli di p…, fate schifo. Ci state sfruttando, ci state succhiando, ci state massacrando». E ancora: «Brutti figli di p.., perché veniamo da voi, perché bussiamo alle vostre porte? A voi non interessa, a voi basta avere la pancia piena (…) voi vi riempite la pancia con i vostri piatti di pastasciutta al pomodoro a parlare dei migranti senza sapere che quei merdosi di pomodori che state mangiando è stata raccolta con cinquanta gradi all’ombra con ‘sti migranti qua che parlate male di loro». «Fate le leggi per salvaguardare le nutrie e chi salva un essere umano in mare viene accusato di favoreggiamento».

«Adesso basta deve finire»

«L’Italia non è razzista? Cosa ne sapete voi? Siete neri, siete zingari, siete arabi? Se avessi una bacchetta magica vi trasformerei tutti in arabo o nero, poi vedrete». E infine: «Adesso basta, deve finire. Figli dell’Africa, meglio morire combattendo». (GUARDA IL VIDEO de Il Giornale)

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica